Bimbo cade dal quarto piano e muore: secondo episodio nello stesso quartiere in 24 ore

Giovedì 7 Novembre 2019
Bimbo cade dal quarto piano e muore: secondo episodio nello stesso quartiere in 24 ore

Edward Popadiuc, un bambino di tre anni, è morto dopo essere precipitato dal quarto piano di casa. Il piccolo era appena tornato dalla sua festa di compleanno organizzata all'asilo dai compagni di classe. Quella stessa  mattina il padre aveva pubblicato il viso sorridente del figlio su Facebook scrivendo: «Buon compleanno, amore di papà». Si tratta del secondo incidente di questo tipo avvenuto nello stesso isolato di Londra nel giro di 24 ore.

Leggi anche Milano, bimbo di 6 anni precipita dalle scale a scuola: trauma cranico, è gravissimo


La tragedia. Mary Da Costa, Manager dell'asilo Little Aisha Nursery, ha raccontato la dinamica dell'incidente: «Venerdì 1 novembre, Edward stava celebrando il suo terzo compleanno - il suo primo compleanno con noi. Edward se ne era andato felice e sorridente, ma sfortunatamente poco dopo aver lasciato la scuola materna per tornare a casa è caduto dal quarto piano». Data la vicinanza della scuola materna alla casa di Edwards, i membri dello staff di Little Aisha sono stati i primi a soccorrere Edward, ma il piccolo è morto poche ore dopo all'ospedale della zona. Il giorno prima, un bambino di 18 mesi di nome Ali è morto dopo essere caduto dal nono piano di Stellar House a Tottenham, probabilmente a causa di una finestra difettosa. 

Leggi anche Bimbo di 2 anni precipita da una finestra dell'agriturismo: gravissimo dopo un volo di sei metri

L'indagine. Duygu Agac, il papà del piccolo Ali, aveva chiesto di aprire un'indagine sulla dinamica dell'incidente, dicendo che in precedenza aveva fatto ripetute denunce al suo consiglio locale per "serrature difettose e rotte" alle finestre del suo appartamento nel blocco di 20 piani . Agac aveva detto al London Evening Standard: «Avevo segnalato la finestra. Il consiglio venne come un'emergenza, ma pensarono che ci fosse un problema con la cornice della finestra, ma non lo era, era la maniglia che si blocca. 'Dovevano venire a ripararlo questa settimana. Quando arrivarono, chiusero la finestra ma la maniglia non si bloccò. Vogliamo un'indagine completa». Parlando di suo figlio, ha aggiunto: «Era un ragazzo meraviglioso ... Ho il cuore spezzato».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma