Bimba di 3 anni esce di casa di notte e muore per il freddo: le giustificazioni dei genitori distrutti dal dolore

Venerdì 11 Dicembre 2020 di Federica Macagnone
1
Bimba di 3 anni esce di casa di notte e muore per il freddo: le giustificazioni dei genitori distrutti dal dolore

È sgattaiolata fuori dalla sua stanza con il passo leggero dei suoi piedini che, secondo i genitori, era impossibile da sentire. Quando si sono accorti che Angelina, 3 anni, non era nel suo letto era ormai troppo tardi: la bimba è morta per ipotermia dopo essersi avventurata fuori dal suo appartamento in preda a una crisi di sonnambulismo. Non è più riuscita a tornare indietro ed è rimasta all'aperto a meno quindici gradi fino a quando non si è accasciata sul pavimento ed è morta.

La tragedia è avvenuta lo scorso 4 dicembre a Satka, in Russia. Quella sera la famiglia di Angelina aveva festeggiato il primo compleanno della sorellina più piccola. «Ho messo a letto Angelina e si è addormentata prima di mezzanotte – ha raccontato Svetlana Kuleshova, mamma 23enne – Io e mio marito siamo rimasti a guardare la tv e dopo siamo andati a letto pure noi». Quella notte Angelina, che aveva avuto già in passato degli episodi di sonnambulismo, si è alzata ed è uscita di casa arrivando fino all’androne del palazzo dove poi è stata ritrovata.

«Quando ci siamo svegliati la mattina seguente, non l'abbiamo trovata nel suo letto - ha continuato Svetlana - L'abbiamo trovata sdraiata a terra». Secondo i genitori Angelina era incline al sonnambulismo e spesso dovevano riportarla a letto, ma quella notte non si sono accorti che la piccola aveva lasciato la stanza. «È uscita e non è riuscita a tornare indietro – ha concluso la madre - Molto probabilmente non ha trovato la maniglia della porta al buio e non è riuscita a rientrare».

La polizia, adesso, ha avviato un’indagine sui genitori per capire se si è trattato di un episodio di negligenza: se colpevoli, i due rischiano fino a due anni di carcere. Mikhail Krokhin, portavoce delle forze dell’ordine, ha confermato: «L'indagine ha stabilito che la ragazza ha lasciato da sola l'area interna della casa. È arrivata nell’ingresso, dove è stata trovata morta per ipotermia». Intanto la sorellina di Angelina è stata affidata ai servizi sociali: rimarrà in orfanotrofio fino al termine delle indagini. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA