Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Bimba di tre anni muore di cancro, per i medici era solo stitica: rimandata a casa 11 volte dall'ospedale

Bimba di tre anni muore di cancro, per i medici era solo stitica: rimandata a casa 11 volte dall'ospedale
3 Minuti di Lettura
Lunedì 9 Settembre 2019, 17:07 - Ultimo aggiornamento: 17:58

Era chiaro a tutti che qualcosa non andava. La piccola Aoife, 3 anni, lamentava di continuo dolori alla pancia e non riusciva più ad andare in bagno. Eppure per ben undici volte i medici l'avevano rimandata a casa con una semplice diagnosi di stitichezza. La bimbainvece, aveva contratto una terribile e rarissima forma di tumore, che infine l'ha uccisa. È questa la terribile storia di Aoife Flanagan-Gibb, di Rayleigh, una piccola città della contea dell'Essex in Inghilterra, che si è ammalata di un particolare tipo di cancro alle cellule germinali dello stomaco. Il suo calvario era iniziato nel luglio scorso quando i dolori alla pancia erano diventati sempre più insistenti. I genitori si erano rivolti prima a un medico di base, poi a uno specialista e infine all'ospedale locale ma in tutti i casi la piccola è stata rimandata a casa con una diagnosi di "costipazione infantile comune".
 

LEGGI ANCHE Bimba di un anno operata al cervello: aveva un tumore grande come una mela



«Da mamma sentivo che c'era qualcosa di più grave, ero preoccupata, non potevo credere che fosse solo un problema di stitichezza» ha detto Ellish Flanagan, la madre della piccola, ai tabloid britannici. «Non è vero che seguiva una dieta squilibrata e si muoveva come tutti i bambini. Andava spesso anche a cavallo». Ellish alla fine aveva deciso di portare la figlia all'ospedale pediatrico Great Ormond Street di Londra dove è subito venuta fuori la verità. Ma la diagnosi era oramai tardiva dato che alla piccola non rimanevano che pochi giorni. Aoife è morta il 7 luglio scorso in ospedale dove avevano provato ad assisterla in tutti i modi. La madre ora ha deciso di fondare una organizzazione no profit con l’obiettivo di informare e sensibilizzare le persone sui sintomi di questa malattia

© RIPRODUZIONE RISERVATA