La Bielorussia introduce la pena di morte «per chi prepara atti di terrorismo». L'unico Paese europeo ad applicarla

La modifica del Codice penale entrerà in vigore a partire dal 29 maggio

La Bielorussia introduce la pena di morte «per chi prepara atti di terrorismo». L'unico Paese europeo ad applicarla
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 18 Maggio 2022, 09:37 - Ultimo aggiornamento: 11:41

La Bielorussia introduce la pena di morte per la «preparazione» di atti di «terrorismo». Lo riferisce l'agenzia russa Interfax. Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha firmato degli emendamenti al Codice criminale bielorusso che prevedono la pena di morte per chi tenta di perpetrare un attacco terroristico. Come si legge sul sito del ministero della Giustizia di Minsk, la modifica del Codice penale entrerà in vigore a partire dal 29 maggio. La Bielorussia è l'unico paese europeo che applica la pena di morte. 

Bielorussia, l'ingresso nella guerra può spostare gli equilibri? Le forze russe hanno perso un terzo degli uomini

«Io, torturato dagli 007 russi per le mascherine all'Italia»: parla Semchuk, il giornalista in fuga da Mosca

Nel frattempo, permane la minaccia di «attacchi missilistici e aerei sull'Ucraina dal territorio della Bielorussia», ha riferito lo Stato maggiore delle forze armate ucraine nel rapporto di stamattina, aggiungendo che l'esercito russo continua a mantenere unità delle forze armate nelle aree di confine delle regioni di Bryansk e Kursk. In alcune aree, i russi stanno rafforzando il sistema di difesa aerea e le posizioni delle apparecchiature militari. nei giorni scorsi, il presidente Lukashenko aveva accusato l'Occidente di avere lanciato una vera e propria «aggressione ibrida contro la Bielorussia e la Russia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA