Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Joe Biden sfida i sondaggi e rivela a Obama: «Mi ricandido, sono l'unico che può battere Trump»

Il presidente degli Stati Uniti pronto a correre per la riconferma

Joe Biden sfida i sondaggi e rivela a Obama: «Mi ricandido, sono l'unico che può battere Trump»
4 Minuti di Lettura
Martedì 19 Aprile 2022, 14:47 - Ultimo aggiornamento: 21 Aprile, 00:54

Joe Biden ci riprova. Nonostante i sondaggi che lo danno in caduta libera, il presidente 78enne, il più anziano mai insediatosi alla Casa Bianca, ha rivelato al suo ex commander-in-chief Barack Obama che vuole ricandidarsi nel 2024. Non è la prima volta che Biden esprime l'intenzione di correre per un secondo mandato ma, se è vero quello che hanno rivelato due fonti al sito The Hill, averlo annunciato ad Obama forse in un incontro alla Casa Bianca a marzo o durante una delle loro frequenti telefonate, significa che il presidente ci crede e vuole che il messaggio arrivi al cuore dei democratici. 

Obama non è solo il suo ex capo ma anche una figura ancora molto influente all'interno del partito, il cui supporto è stato indispensabile a Biden per conquistare il voto degli afroamericani nel 2020. Oltre ad essere uno di quelli che, secondo libri e indiscrezioni, non credeva che il suo vice presidente ce l'avrebbe fatta. E invece Biden, a tutt'oggi, «è convinto di essere l'unico in grado di poter battere Trump», hanno spiegato le fonti. In un'intervista con Abc lo scorso dicembre aveva scherzato sul fatto che un'eventuale nuova candidatura del tycoon «aumenterebbe la sua voglia di correre di nuovo». E ancora a marzo, in una conferenza stampa a Bruxelles, aveva detto che «sarebbe stato fortunato a sfidare Trump per la seconda volta». Certo che il momento per Biden non è felice. Tra la guerra in Ucraina, i prezzi dell'energia alle stelle, l'inflazione altissima e gli strascichi della pandemia di Covid, gli ultimi sondaggi danno il gradimento dell'inquilino della Casa Bianca a livelli bassissimi. 

A favore di Biden solo il 38%

Secondo una rilevazione della Cnbc, pubblicata la settimana scorsa, solo il 38% degli americani approva il lavoro di Biden, una percentuale che scende al 35% per quanto riguarda la gestione dell'economia. D'altra parte, analisti ed esperti sottolineano che anche i primi due anni della presidenza Obama furono particolarmente difficili, così come quelli di George W. Bush e Bill Clinton. All'inizio dell'anno prossimo la situazione potrebbe essere migliorata. La guerra in Ucraina con tutta probabilità sarà finita, l'inflazione dovrebbe iniziare a scendere e la maggior parte degli americani sarà tornata a condurre una vita più o meno normale, dopo i due anni di pandemia. La sua età resta però l'incognita più grande. Se dovesse candidarsi e vincere Biden inizierà il suo secondo mandato a 82 anni.

Ue, Zelensky consegna questionario compilato per adesione:

Biden criticato per l'età

I molti anni del presidente erano stati oggetto di critiche e dibattiti anche nel 2019, quando la sua stessa campagna lo aveva presentato come una «figura di transizione» in attesa di un volto nuovo tra le fila dei democratici. Fino adesso tuttavia non è emerso nessuno che sembri all'altezza del compito. La più grande delusione si è rivelata Kamala Harris, una volta considerata astro nascente dei dem ed erede deputata, oggi la vice presidente con i sondaggi più bassi nella storia recente, anche peggio di Mike Pence, numero 2 di Trump. «Se sarò in salute, come mi sento oggi, correrò di nuovo», ha dichiarato il presidente qualche mese fa. Un tema che sarà preso in considerazione anche dal suo sfidante. Oggi 75enne, quasi 80enne alla fine di un eventuale prossimo mandato, il super machista Trump ha ammesso di recente che la decisione di correre dipenderà in parte dalle sue condizioni di salute.

© RIPRODUZIONE RISERVATA