Barcellona, danni milionari e turismo in calo: ecco l'altra faccia della protesta per l'indipendenza

Domenica 20 Ottobre 2019
 Danni ingenti e turismo in calo: la degenerazione violenta delle proteste per l'indipendenza catalana stanno causando  questi due effetti imprevisti. Ammontano ad almeno 2,5 milioni di euro i danni causati a Barcellona dai cortei  cominciati martedì scorso . Secondo quanto hanno reso noto fonti del Municipio cittadino, riporta La Vanguardia, il conto è comunque destinato ad aumentare poichè questa somma non include i costi della pavimentazione di alcune strade danneggiate e gli straordinari dei dipendenti pubblici, in particolare per le pulizie (in queste ore nel centro della città sono al lavoro ben 40 squadre della nettezza urbana). Secondo le autorità, solo la notte scorsa - la più "calma" da quando sono iniziate le proteste - sono stati dati alle fiamme 35 cassonetti della spazzatura (per un costo di 43.750 euro), rispetto ai circa 300 che erano stati incendiati durante la notte precedente: da martedì scorso i cassonetti della spazzatura andati in fumo sono 1.035. Ai 2,5 milioni di euro di danni, hanno inoltre precisato le fonti, vanno aggiunte le perdite registrate dalle aziende municipali dei trasporti.
Secondo il presidente del Partito popolare, Pablo Casado, sarebbero addirittura pari a 1,033 mld di euro complessivamente le perdite causate dai disordini registrati in Catalogna e «8.000 posti di lavoro sono stati persi a causa delle violenze».
Non solo: secondo tutti gli indicatori del turismo internazionale, si registra una flessione delle prenotazioni aeree e alberghiere. La chiusura della Sagrada Familia e la chiusura delle vie d'accesso all'aeroporto non sono stati segnali graditi ai tour operator. Per quanto riguarda poi la sicurezza dei turisti  sul sito dell’unità di crisi del Ministero degli Affari Esteri italiano “Viaggiare Sicuri”, riporta in questi giorni una nota in evidenza per informare i cittadini italiani che si recano a Barcellona per turismo o per altri motivi. Nella scheda l'aggiornamento su  “Manifestazioni a Barcellona ed altri Comuni della Catalogna”. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma