Neonato muore in ospedale, i genitori scoprono che nella bara c'è solo immondizia

Mercoledì 14 Agosto 2019 di Alix Amer
1
Neonato muore in ospedale, i genitori scoprono che nella bara c'è solo immondizia

Una coppia è rimasta devastata dopo aver scoperto che la bara del loro bambino era piena di immondizia. Manuel Hernandez e sua moglie hanno accusato l’ospedale di aver perso il corpo del loro neonato dopo la sua tragica morte la scorsa settimana. La coppia, ha raccontato che dopo la tragedia gli fu dato il corpo di un bambino diverso «noi volevamo nostro figlio». 

Dimentica la bara di un bimbo sul tetto del furgone e la perde per strada: autista condannato

Neonata muore in ospedale, consegnata ai genitori in una scatola di cartone: famiglia sotto choc

Papà e mamma Hernandez avevano portato il piccolino il 9 agosto ad Ocosingo, in Messico. Ma il neonato ha avuto complicazioni ed è stato portato di corsa al pronto soccorso prima di essere trasferito al Palenque General Hospital. Tragicamente, il bambino è morto il giorno seguente dopo che i medici hanno fatto il possibile per salvarlo.

Un parente della coppia è tornato in ospedale poche ore dopo per prendere il corpo del bambino in una bara bianca e portarlo a casa dei suoi genitori. Ma quando la coppia ha aperto la bara hanno raccontato alla polizia che era piena di sacchetti di plastica avvolti in un lenzuolo - e dentro non c’era nessun corpo. Sono poi tornati in ospedale con altri parenti e, secondo quanto riferito, hanno chiesto una spiegazione. Dopo aver litigato con i medici, Hernandez e la compagna alla fine hanno ricevuto il corpo di un bambino. Ma non era il loro bambino. Ora la vicenda è seguita dalla polizia che sta ricostruendo l’accaduto.

Ultimo aggiornamento: 15 Agosto, 01:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma