Bimbo nel pozzo, l'ultima speranza per Julen: 35 ore per scavare un nuovo tunnel

Sabato 19 Gennaio 2019
1

Continua la corsa contro il tempo per cercare di salvare Julen, il bambino di 2 anni caduto in un pozzo vicino Malaga sei giorni fa. Esclusa l'opzione di un tunnel orizzontale, i minatori coinvolti nelle operazioni di soccorso hanno cominciato a scavare due tunnel verticali paralleli al foro in cui il piccolo è intrappolato. Lo scrive il quotidiano El Pais.
 

 

Bimbo caduto nel pozzo 5 giorni fa: si scava ancora, georadar segnala ampia cavità
Bambino nel pozzo, arrivano i soccorritori svedesi che salvarono 33 minatori cileni
   


Sono circa 100 le persone al lavoro e ci vorranno almeno 35 ore se la trivella impiegata non incontrerà ostacoli nel terreno. «È come se Julen fosse figlio di tutti», ha detto Angel Garcia Vidal, l'ingegnere che coordina le operazioni. Sul posto è arrivato anche il presidente andaluso, Juan Manuel Moreno, che prima ha fatto un punto con i soccorritori e poi si è recato a casa della famiglia del bambino.

Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio, 01:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma