Lascia il figlio di un anno in macchina al caldo per 5 ore, il bimbo muore. Il papà: «Piangeva sempre, mi disturbava»

Il 19enne Landon Parrott è accusato di omicidio colposo

Uccide il figlio di un anno lasciandolo in macchina al caldo per 5 ore, padre di 19 anni confessa: «Piangeva sempre, mi disturbava»
3 Minuti di Lettura
Lunedì 5 Settembre 2022, 13:19 - Ultimo aggiornamento: 13:33

Landon Parrot, 19 anni, è accusato di aver ucciso il figlio di 1 anno dopo averlo lasciato chiuso in macchina al caldo per 5 ore. Il terribile episodio è avvenuto in Ohio, Stati Uniti. Dopo il passare delle ore, il 19enne ha portato il figlio, ormai deceduto, al Cleveland Clinic Union Hospital. Le autorità sanitarie, insospettite, hanno allertato le forze di polizia di New Philadelphia, le quali hanno immediatamente interrogato il giovane padre. Durante il colloquio con gli investigatori, Parrot avrebbe rilasciato varie dichiarazioni contrastanti tra loro. Dopo alcune ore, incalzato dalla polizia, avrebbe confessato il folle gesto.

Spara e uccide una bimba di 9 anni in casa, choc a Liverpool: è caccia al killer

Bambino di 1 anno lasciato in macchina: la confessione del padre

«Il piccolo è stato lasciato solo in macchina per cinque ore, mentre le temperature all'esterno erano sopra i 30°C», questo è quanto dichiarato dal capo della polizia di New Philadelphia, Michael Goodwin, che in post su facebook, sulla pagina ufficiale delle forze dell'ordine locali scrive: «L'uomo ha indicato alla polizia che l'atto era intenzionale: non voleva che il bambino fosse un "disturbo" in casa perché piangeva».

Parrot, dopo la confessione, in cui secondo quanto emerso non voleva uccidere il figlio, ma solo non sentirlo piangere, è stato arrestato con l'accusa di omicidio colposo. È detenuto nella prigione della contea di Tuscarawas con una cauzione fissata a 250.000 dollari. La mamma del bambino, di cui non si hanno ancora informazioni, in quel momento era al lavoro. Come riferisce la Fox, Parrot, avrebbe ammesso la colpa, dopo che gli inquirenti gli avevano comunicato di aver acquisito immagini di videosorveglianza registrate dall'altra parte della strada. Inquadrature che secondo gli investigatori mostrerebbero il 19enne chiudere il figlio di un anno da solo in macchina. Parrot sarebbe stato inquadrato intorno alle 8:30 del mattino mentre lasciava il bambino nell'auto, per poi tornare a prenderlo intorlo alle 13:50. 

Figlio morto di caldo dimenticato nell'auto, il padre si spara per il dolore: il piccolo aveva 18 mesi

© RIPRODUZIONE RISERVATA