Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Siria, bimba di un anno e mezzo muore assiderata fra le braccia del papà

Siria, bimba di un anno e mezzo muore assiderata fra le braccia del papà
2 Minuti di Lettura
Venerdì 14 Febbraio 2020, 18:15 - Ultimo aggiornamento: 18:25

La piccola Iman Mahmoud Laila è morta assiderata a un anno e mezzo tra le braccia del padre in Siria. Il papà cercava di portarla a piedi in ospedale da un campo profughi improvvisato a Idlib. La piccola viveva in una tenda - racconta il Syrian Network for Human Rights - vicino al villaggio di Màrata, nel governatorato di Aleppo con la famiglia. Con il freddo pungente di questi giorni, in un alloggio precario senza riscaldamento, si è ammalata e ha cominciato ad avere problemi respiratori. Il padre ha deciso di andare in ospedale ad Afrin, a due ore di cammino, dove però è arrivata senza vita.

LEGGI ANCHE Siria, attacco aereo nel nordovest contro i ribelli: 10 morti

© RIPRODUZIONE RISERVATA