Baby sitter di 25 anni filmata da una telecamera nascosta: la ragazza denuncia il suo datore di lavoro

Baby sitter di 25 anni filmata da una telecamera nascosta: la ragazza denuncia il suo datore di lavoro
di Marta Ferraro
3 Minuti di Lettura
Martedì 28 Settembre 2021, 07:17 - Ultimo aggiornamento: 07:36

Una baby sitter ha denunciato il padre dei quattro bambini di cui si prendeva cura dopo aver scoperto che una telecamera nascosta in un rilevatore di fumo posizionato nella sua stanza, secondo quanto riportato dal New York Post.

La colombiana Kelly Andrade lavorava a casa di Michael Esposito nel distretto di Staten Island a New York, USA e aveva seguito centinaia di ore di formazione prima di essere assunta dal programma Culture Care Au Pair per recarsi nel paese nordamericano e stabilirsi nella casa dell'uomo d'affari, proprietario di tre franchising della catena di fast food La Rosa Grill.

Baby sitter scuote troppo il bambino, lui muore 34 anni dopo: arrestata

Kelly, 25 anni, si è insospettita dopo aver notato che Esposito aggiustava frequentemente il rilevatore di fumo della sua stanza. Dopo tre mesi di lavoro, ha trovato la videocamera in questione e al suo interno una memoria contenente «centinaia di registrazioni», la maggior parte delle quali corrispondenti a momenti in cui era «nuda».

Secondo la giovane, Esposito è arrivato in casa «pochi minuti dopo» la sua scoperta ed è apparso «molto nervoso e molto preoccupato». La ragazza ha deciso di fingere di dormire, ma l'uomo ha iniziato a bussare alla porta e ha cercato di sfondarla. Per non affrontarlo, per paura che le facesse del male, la ragazza si è lanciata da una finestra per scappare. Nonostante si fosse fatta male alle ginocchia per la caduta e sebbene non conoscesse bene la zona, si è recata in una stazione di polizia e ha mostrato il materiale.
«Avevo molta paura. Oltre a quello che è appena successo, ora non ho un posto dove stare, sono in un paese completamente sconosciuto. Non ho soldi, non so cosa mangerò, non so cosa farò domani», ha ricordato Andrade parlando al quotidiano di New York.

Le autorità hanno arrestato Esposito il 24 marzo per un questo grave reato, tuttavia, è stato rilasciato. Secondo il suo avvocato, la telecamera fa parte di tutte le altre installate in casa per motivi di sicurezza. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA