ULTIMA ORA

Stati Uniti, polizia spara e uccide un Antifa. Poco prima il tweet di Trump: «Sbrigatevi a fare il vostro mestiere»

Venerdì 4 Settembre 2020
1
Stati Uniti, la polizia spara e uccide un manifestante degli Antifa: era sospettato di omicidio

La polizia negli Stati Uniti ha sparato, uccidendolo, ad un membro del gruppo antagonista Antifa che era sospettato di aver ucciso un attivista di estrema destra nelle proteste a Portland, in Oregon.

Washington, 18enne afroamericano ucciso dalla polizia: proteste in strada

Lo riferiscono diversi media fra cui New York Times e Bbc citando fonti ufficiali. Si tratta di Michael Reinoehl, di 48 anni, che è rimasto ucciso nel corso di uno scontro con le forze dell'ordine durante il suo arresto. 

Secondo gli agenti federali che stavano cercando di arrestarlo giovedì scorso, Reinoehl aveva estratto una pistola aprendo il fuoco, ed in seguito è stato colpito dalle forze dell'ordine. Pochi giorni fa, il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, aveva esortato con un tweet la polizia di Portland ad arrestare il presunto killer di Aaron Danielson, strenuo sostenitore del tycoon. «Sbrigatevi a fare il vostro mestiere, tutti sanno chi è questo mascalzone. Ora capisco perché a Portland si è scatenato l'inferno!», aveva scritto il presidente.

 



 
 

Ultimo aggiornamento: 15:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA