Angela Merkel, mistero sul male di cui soffre: le ipotesi sul tremore

Venerdì 28 Giugno 2019 di Flaminia Bussotti
Angela Merkel, mistero sul male di cui soffre: le ipotesi sul tremore

La cancelliera Angela Merkel è stata vittima di un nuovo attacco di tremore, il secondo nel giro di pochi giorni. Da parte ufficiale si minimizza, ma dubbi e timori sul suo stato di salute si infittiscono in Germania, e non solo. Nove giorni fa, durante la cerimonia all'aperto con gli onori militari alla cancelleria al presidente ucraino Wolodymyr Selenskyi, la Merkel, in una giornata di caldo torrido, aveva cominciato a tremare in pubblico davanti agli occhi increduli dei presenti e agli obbiettivi di telecamere e fotografi.

Angela Merkel colpita di nuovo dal tremore, due minuti di paura al castello di Bellevue
 


Ieri l'episodio si è ripetuto al chiuso, con temperatura esterna molto più bassa, a Bellevue, il palazzo del presidente della Repubblica Frank-Walter Steinmeier, all'insediamento della nuova ministra della giustizia. Mentre il capo dello stato parlava, la cancelliera ha cominciato a tremare con tutto il corpo cercando come l'altra volta di dominarsi serrando le labbra e incrociando le mani e le braccia come a volersi immobilizzare.

Nulla da fare, anche il nuovo incidente è stato immortalato a distanza ravvicinata e la Merkel non il cambio di guardia fra la ministra uscente Katarina Barley (Spd), che va al Parlamento europeo, e la nuova, Christine Lambrecht (Spd) è stata suo malgrado la protagonista della cerimonia e della attenzione pubblica. Il tremore è durato due minuti ed è parso meno drammatico di quello di nove giorni fa. Allora la cerimonia era nel cortile esterno della cancelleria, nei giorni di estrema calura, con temperature sopra i 30 gradi. Ieri invece è avvenuto al chiuso nel salone delle cerimonie di Bellevue con temperatura mite. Il fotografo dell'agenzia Dpa, Kay Nietfeld, ha documentato da vicino la sequenza e postato un video che parla da solo.

Vedere la cancelliera di ferro, la donna più potente del mondo tremare fa impressione, e desta un sentimento di partecipazione: perché non riduce gli impegni? Come sta veramente con la salute?, le domande sulla bocca di tutti. Anche questa volta, da parte ufficiale si è minimizzato: «la cancelliera sta bene», ha assicurato il portavoce Steffen Seibert. «Tutto procede come da programma», ha precisato confermando la partenza per il Giappone.

GLI INCARICHI In effetti, appena si è rimessa in movimento la cancelliera sembrava avere ripreso perfettamente il controllo. Dopo la cerimonia ha affrontato senza problemi il question-time al Bundestag e poco dopo è partita come previsto per il G20 in Giappone. Dopodiché andrà a Bruxelles per il cruciale vertice sulle nomine apicali nell'Ue.Tutto tranne che un'agenda per chi è di salute cagionevole. Unica novità, un secondo aereo della Luftwaffe affianca quello della trasferta per Osaka, ma non si sa se per precauzione dopo i tanti flop degli aerei di stato degli ultimi mesi o nel caso di imprevisti con la cancelliera.

Una fortuna, si fa notare, che il capo della cancelleria Helge Braun è anestesista di professione e specializzato in medicina intensiva. Dopo l'incidente il 18 giugno, a una conferenza stampa con il presidente ucraino, la Merkel sembrava essersi ripresa e spiegava che le avevano fatto bere tre bicchieri di acqua e di stare bene (ieri invece ha rifiutato un bicchiere d'acqua offertole). Con questo caldo pare abbia bevuto troppo poco, chiosava. Un caso di disidratazione dunque. Ma di nuovo un altro a distanza ravvicinata? In passato, nel 2014 e 2017, ce ne sono stati altri. I dubbi sono leciti. E le congetture pure.

Le ipotesi mediche circolate si sprecano, senza conferme ufficiali. Forse la cancelliera ha davvero problemi di salute e per questo rifiuta ostinatamente qualsiasi incarico al vertice dell'Ue, dicono alcuni. Forse, dopo 14 anni alla Cancelleria, è invece solo stanca e a 64 anni vuole godersi un po' di vita col marito nella sua dacia nella Uckermark (Brandeburgo), ipotizzano altri. Già a dicembre la Merkel aveva ceduto la leadership della Cdu, ricoperta per 18 anni. Sua intenzione sarebbe portare a termine la legislatura nel 2021 e chiudere così la sua carriera dopo quattro mandati da cancelleria. Ma anche questa è solo un'ipotesi.

LE IPOTESI* 

Una sola certezza: non può essere Parkinson
Si esclude che si possa trattare di Parkinson o Parkinsonismi perché in questi casi, il tremore è limitato ad un piccolo distretto.Nonsi tratta, cioè, di evidenti oscillazionicome quelle di Angela Merkel. Il tremore proprio della malattia di Parkinson si presenta generalmente ad su unsolo lato mentre, in questo caso, abbiamo visto tutto il corpo, arti inferiori e superiori, coinvolti nel tremore. Angela Merkel, peraltro, non presenta i segni di questa patologia: la rigidità facciale e nei movimenti.

Gli antidepressivi possono avere effetti indesiderati
Alcune categorie di farmaci possono generare ripetuti tremori. Si può trattare di effetti indesiderati di sostanze che agiscono sul sistema nervoso centrale. L’ipotesi potrebbe essere quella di antidepressivi e benzodiazepine.Ma manifestazioni così evidenti sono sicuramente molto rare.Danotare che il tremore si è fermato nel momentoin cui Angela Merkel si è rimessa a camminare o ha abbandonato la sua posizione statica in piedi.

Non esclusi disturbi alla tiroide
La febbre molto alta era stata ipotizzata subito dopo il primo episodio in pubblico. La temperatura in sinergia con il caldo e l’obbligo di stare in piedi hanno fatto ipotizzare unrialzo fino a 39-40 gradi. Mala ripetizione, a pochi giorni di distanza, fa escludere questa ricostruzione. Se si fosse trattato di febbre il tremore sarebbe stato molto breve. Anche patologie alla tiroide o il diabete possono far pensare ad una manifestazione comequesta. Mai casi possono essere definiti molto rari.

Caldo e stress gli indiziati più probabili
Il caldo e lo stress sono i maggiori indiziati. Potrebbe essere questo mix ad aver scatenato le oscillazioni. Non è da escludere l’effetto disidratazione. Anche se la mancanza di liquidi, generalmente, non prevede tremori. Il caldo intenso fa abbassare la pressione e genera crampi alle gambe. Parliamo di condizioni che, nella stragrande maggioranza dei casi, portano allo svenimento. Non si esclude, però, che lo stare in piedi e l’afa abbiano scatenato il tremore.

*Consulenza di Graziano Onder, Istituto Medicina interna e geriatria Università Cattolica Roma

Ultimo aggiornamento: 17:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma