Ucraina, gli strani anelli nel cielo di Vyshgorod dopo i bombardamenti: cosa sono e perché si formano

Secondo gli esperti è un "fenomeno raro ma non sconosciuto dovuto a particolari condizioni atmosferiche"

Ucraina, gli strani anelli nel cielo di Vyshgorod dopo i bombardamenti: cosa sono e perché si formano
di Ebe Pierini
2 Minuti di Lettura
Sabato 26 Marzo 2022, 15:41 - Ultimo aggiornamento: 27 Marzo, 00:25

Un cerchio nero nel cielo. Un anello di fumo scuro che si staglia nell’aria. Ha creato apprensione l’avvistamento nelle vicinanze di Vyshgorod di un fenomeno davvero particolare verificatosi dopo un’esplosione. Comprensibile che si sia scatenata la paura. D’altronde la popolazione è sottoposta da oltre un mese a bombardamenti. In realtà probabilmente si tratta di un fenomeno molto raro ma non sconosciuto.

Un effetto quello dei cerchi neri di fumo che si verifica solo se ci sono condizioni atmosferiche particolari, spiegano fonti militari, come ad esempio l’assenza di vento. Può essere l’effetto di un bombardamento avvenuto poco tempo prima, comunque sia la conseguenza di un’esplosione.

Gli avvistamenti

Non è la prima volta che avvengono avvistamenti di questo tipo anche se non in contesti bellici. In passato si è pensato che il fenomeno potesse essere riconducibile alla migrazione degli uccelli disposti in quella particolare composizione. C’è stato anche chi ha azzardato collegamenti con gli ufo. Nel 2014, nei cieli del Trentino comparve un anello di fumo che poi è risultato essere frutto di un simulazioni dei vigili del fuoco durante un addestramento.  Avvistamenti sono avvenuti anche in Argentina, in un villaggio del Kazakistan, nel Warwickshire e nello Yorkshire in Inghilterra, a Disneyland in California e nella Hudson Valley, nello stato di New York. Infine un’ultima curiosità: quello che è conosciuto come fenomeno delle aureole di vapore si verifica anche sull’Etna soprattutto nei momenti di massima attività. Gli anelli di fumo sono generati dalle esplosioni di vapore provenienti dalle bocce del vulcano.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA