L'albero di Natale più brutto d'Europa è in un paese britannico: acceso solo fino a metà

courtesy BBC
3 Minuti di Lettura
Lunedì 20 Dicembre 2021, 17:28

Dopo l'inarrivabile Spelacchio, l'albero di Natale più sgraziato e spoglio che Roma abbia mai ospitato a Piazza Venezia dal dopoguerra in poi, un altro albero di Natale assai bislacco gli sta contendendo il titolo del più brutto abete che sia mai stato allestito in Europa. Non che sia stata fatta una esclusiva classifica, si tratta delle descrizioni spontanee che sta suscitando la decorazione natalizia di un abete di medie dimensioni, situato nella piazza centrale di un pittoresco paese inglese, nello Yorkshire, Bailiff Bridge. Da quando sono state accese le luci, durante una breve cerimonia, l'8 dicembre scorso, la polemica sull'albero di Natale più brutto non si è ancora placata.

Meteo Natale, in arrivo il maltempo con la perturbazione atlantica: le previsioni per il 25 dicembre

Stavolta non si tratta di un abete spelacchiato. Il fatto è che le luminarie sono state messe ma solo fino a metà, lasciando l'altra metà al buio più completo. L'effetto finale è un pugno nello stomaco, e fa venire in mente un Natale quasi difettoso. A decidere di non illuminare il resto dell'albero sono state le autorità cittadine con la motivazione che la pianta in questi anni è cresciuta troppo e collocare le luminarie in alto significava mettere a repentaglio la vita degli operai, e che si trattava di una operazione complessa tale da richiedere una gru. Insomma una operazione brigosa che ha portato a una scelta salomonica a ribasso, decorare la pianta solo fino a due metri di altezza, lasciando tutto il resto al buio pesto. Il risultato finale offre un colpo d'occhio poco gioioso, sicuramente non natalizio, tanto da avere sollevato subito le lamentale dei cittadini che chiedevano un albero di Natale 'normale'.

Le recriminazioni si sono piano piano allargate, le troupe televisive inglesi sono arrivate a filmare quello spettacolo bizzarro e così la notizia ha iniziato a rimbalzare e circolare in tutta Europa, fino ad etichettare quel povero abete natalizio “bruttissimo”, anzi, il più brutto del Nord Europa. A Spelacchio, ormai inserito saldamente negli annali europei, resterà il titolo per il Sud Europa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA