Afghanistan, il mullah Mohammad Hasan guiderà il governo provvisorio talebano. Il figlio del mullah Omar alla Difesa

Afghanistan, il mullah Mohammad Hasan guiderà il governo provvisorio talebano. Il figlio del mullah Omar alla Difesa
2 Minuti di Lettura
Martedì 7 Settembre 2021, 16:40 - Ultimo aggiornamento: 8 Settembre, 06:35

Sarà il mullah Mohammad Hasan a guidare il governo talebano: è stato infatti nominato primo ministro ad interim del nuovo governo «provvisorio» dei talebani. Lo annuncia il portavoce Zabihullah Mujahid.

Afghanistan, telefonata tra Draghi e Xi Jinping: si valutano sedi di cooperazione internazionale

Afghanistan, i talebani: «Problema sicurezza risolto»

Il nuovo governo afghano «dovrà affrontare i problemi immediati, soprattutto la povertà», ha detto il portavoce dei Talebani, Zabihullah Mujahid, dopo avere annunciato la lista dei ministri. «Il problema della sicurezza è risolto, perché non c'è più la guerra», ha aggiunto.

Alla Difesa è stato nominato invece il figlio del mullah Omar, il mullah Yaqoub. All'Interno del governo c'è Serajuddin Haqqani, leader della temibile e omonima rete alleata dei talebani. Lo ha annunciato il portavoce Mujhaid in conferenza stampa a Kabul.

 

La bandiera talebana sull'ex ambasciata Usa

Sull'esterno del muro di cinta accanto all'ingresso dall'ex ambasciata degli Stati Uniti a Kabul è stata dipinta una enorme bandiera dei talebani. Si tratta, come mostrano diverse foto diffuse online, del vessillo bianco con la scritta nera che indica la testimonianza di fede dei musulmani, che era già stata utilizzata dai talebani quando presero il potere negli anni '90, proclamando per la prima volta la nascita dell'Emirato islamico dell'Afghanistan. L'ambasciata degli Stati Uniti è stata abbandonata dai diplomatici e dal personale statunitensi il 15 agosto scorso, mentre Kabul veniva conquistata dai talebani durante il caotico ritiro dall'Afghanistan. Da allora le operazioni dell'ambasciata Usa sono state spostate a Doha.

© RIPRODUZIONE RISERVATA