Afghanistan, cadavere di un rifugiato ritrovato nel carrello del C-17 decollato da Kabul

Afghanistan, cadavere di un rifugiato ritrovato nel carrello del C-17 decollatto da Kabul
4 Minuti di Lettura
Martedì 17 Agosto 2021, 14:17 - Ultimo aggiornamento: 18 Agosto, 08:01

Dalle immagini di ieri dei falling men, con i corpi degli afghani in fuga dai talebani che precipitavano dall'aereo appena decollato dall'aeroporto di Kabul, al macabro ritrovamento di oggi di un cadavere all'interno del carrello del C-17. Dall'Afghanistan arrivano nuove notizie di persone che hanno trovato una morte orribile mentre cercavano di imbarcarsi a tutti i costi a bordo degli aerei americani che decollavano ieri da Kabul caduta in mano ai Talebani. Secondo quanto riferisce il Washington Post, un corpo è stato trovato nel vano ruote di un C17, un aereo cargo dell'Us Air Force. Subito dopo il decollo da Kabul, i piloti avevano segnalato la necessità di fare un atterraggio di emergenza perché non riuscivano a far rientrare le ruote.

Afghanistan, i "falling men" di Kabul: cercano di fuggire aggrappati alle ruote dell'aereo, ma cadono nel vuoto

Cadavere nel carrello del C-17, la macabra scoperta

Dopo l'atterraggio in un'altra località, è stata fatta la macabra scoperta. Non è chiaro se l'aereo in questione sia lo stesso che appare nel video, diventato virale, che mostra due persone che cadono nel vuoto dal C17 appena decollato. Un video è stato definito credibile da una delle fonti militari interpellate dal Post.

Fiumicino, il medico afghano in lacrime: «Ho paura per i miei colleghi, stanno morendo lì»

 

Ospedale Emergency, 9 morti da aeroporto Kabul

«Ieri 8 feriti in condizioni gravi sono stati ricoverati nel nostro ospedale, altri 9 erano già morti all'arrivo. Di questi 4 provenivano dall'aeroporto, dove si sono registrate sparatorie». Così Alberto Zanin, medical coordinator del Centro per feriti di guerra di Emergency a Kabul. «Nelle ultime 24 ore - ha aggiunto - abbiamo ricevuto 63 persone: 46 hanno ricevuto le prime cure in pronto soccorso e sono state trasferite in altri ospedali. Stiamo ammettendo solo pazienti in pericolo di vita. Al momento i posti letto occupati sono 99».

Afghanistan, ​«Mi uccideranno. Sono seduta qui in attesa che arrivino»: la denuncia della più giovane sindaca afghana

Il pilota è decollato con 640 rifugiati a bordo

Nel giorno del drammatico assalto da parte degli afghani terrorizzati degli aerei americani nell'aeroporto di Kabul, un C-17, un aereo cargo militare, è decollato con 640 rifugiati stipati a bordo, portandoli in salvo in Qatar. È quanto si legge sul sito Defense One, che pubblica anche le foto dell'interno dell' aereo, con moltissime persone, in maggioranza giovani uomini, ma anche donne, anziani, bambini, seduti per terra durante il volo, avvenuto domenica scorsa. Secondo la ricostruzione fatta da alcune fonti, il C-17 non doveva partire così carico, ma gli afghani che avevano ottenuto l'autorizzazione a partire e stavano aspettando il loro turno, sono riusciti ad entrare dal portellone posteriore semi aperto del velivolo. Invece di far intervenire i militari per far uscire le persone che non sarebbero dovute trovarsi a bordo del C-17, «l'equipaggio ha deciso di partire», raccontano ancora le fonti sottolineando che si ritiene che si sia trattato del numero maggiore di persone mai trasportate da questo tipo di aereo cargo. «Circa 640 civili afghani sono sbarcati dall' aereo quando è arrivato a destinazione», precisano ancora le fonti, correggendo precedenti notizie di 800 rifugiati trasportati a bordo del C-17.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA