ULTIMA ORA

Aereo per Dubai dirottato in Bangladesh, uomo armato ucciso nel blitz delle forze di sicurezza

Domenica 24 Febbraio 2019
Tentato dirottamento aereo per Dubai: un morto, atterraggio emergenza in Bangladesh

Un aereo per Dubai della compagnia Biman Bangladesh Airlines è stato dirottato in Bangladesh da un uomo armato che ha minacciato di farsi esplodere. Decollato da Dacca, il volo ha compiuto un atterraggio di emergenza nello scalo di Shah Amanat a Chittagong. Il dirottatore è stato ucciso dalle forze di sicurezza del Bangladesh. L' aereo è stato circondato dalle forze di sicurezza che hanno fatto irruzione a bordo dopo che erano scesi tutti i passeggeri.

Il dirottatore, un 25enne bengalese di cui non è stato reso noto il nome, ha reagito in maniera aggressiva quando le forze di scurezza sono salite a bordo, ha detto SM Matiur Rahman, generale dell'esercito del Bangladesh. A questo punto, ha spiegato il militare, gli uomini del commando hanno aperto il fuoco. Il dirottatore, ferito, è stato arrestato, ma è morto poco dopo. «Non abbiamo avuto il tempo di negoziare. I nostri commandos hanno dovuto agire in fretta», ha commentato. Al momento non sono chiare le motivazioni del 25enne che, dopo aver dirottato l' aereo, aveva chiesto di parlare con il primo ministro del Bangladesh, Sheikh Hasina. Il dirottatore sarebbe una persona con problemi mentali e preda di una grave depressione.​

 Sul volo diretto a Dubai c'erano 142 passeggeri. Secondo fonti dell'aeroporto, l'uomo armato ha tentato di prendere il controllo del volo BG147 poco dopo il decollo e ha costretto il pilota ad atterrare a Chittagong. Tutti i voli dell'aeroporto erano stati sospesi. Il ministro bengalese per l'aviazione e il turismo, Mohibul Haque, ha riferito che tutti i passeggeri sono potuti scendere a terra.

Un deputato che era a bordo, Moin Uddin Khan Badal, ha raccontato all'emittente Somoy Tv che il dirottatore ha sparato un colpo d'arma da fuoco e ha detto che voleva «parlare con il primo ministro». Un altro testimone ha riferito di aver sentito uno sparo mentre i piloti tentavano d'impedire al dirottatore di entrare nella cabina di pilotaggio. L'uomo ha poi dichiarato che indossava un giubbotto esplosivo e voleva una linea diretta per parlare con il primo ministro.
 

Ultimo aggiornamento: 20:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Botte per buttare i sacchetti e le dispute rabbiose sul web

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma