Putin e Stalin nei mosaici della Chiesa militare a Mosca a 75 anni dalla fine della II Guerra Mondiale

Putin e Stalin nei mosaici della Chiesa militare a Mosca a 75 anni dalla fine della II Guerra Mondiale
di Alessandra Spinelli
2 Minuti di Lettura
Venerdì 24 Aprile 2020, 19:27

 La sua inaugurazione  è prevista per il 9 maggio in occasione del 75esimo anniversario della vittoria nella Seconda Guerra Mondiale. E d'altra parte la cattedrale, la terza più grande di tutta la Russia ortodossa, che è nata in due anni  nel parco Patriot del ministero della Difesa, nella periferia di Mosca, ha lo scopo di commemorare tutti coloro che hanno perso la vita sul campo di battaglia difendendo il Paese nel corso della sua storia, nonché di onorare coloro che erano nel servizio militare. Ieri sono stati svelati alcuni mosaici, non ancora completati. Accanto a  Vladimir Putin, il ministro della difesa Serghei Shoigu e  Stalin. In realtà  Putin e Shoigu sono raffigurati insieme al presidente del Senato Valentina Matvienko, il presidente della Duma di stato Vyacheslav Volodin, il segretario del Consiglio di sicurezza Nikolai Patrushev, il direttore della FSB Alexander bortnikov e il capo di stato maggiore Valery Gerasimov. In un altro mosaico è raffigurata la parata della vittoria del 1945 e sui soldati campeggia un ritratto di Stalin. Un'altra parte del mosaico raffigura invece diverse donne, sopra le quali si trova la scritta «La Crimea è nostra». Tanto per non dimenticarlo mai.


LA CATTEDRALE
Il tempio è davvero imponente. Basti pensare che la sesta cupola, la più più alta, misura con la croce 95 metri e la chiesa è in grado di ospitare fino a seimila fedeli. Le quattro sezioni principali della chiesa che sono sormontate dalle cupole più piccole sono dedicate ai santi patroni delle quattro armi delle forze armate russe: S'Elia protettore dell'aviazione, Santa Barbara per le forze missilistiche, S'Andrea Apostolo per la Marina e S.Alessandro Nevsky per le forze di terra. 
Ogni misura ha il suo perché, come si legge sul sito ufficiale. 
 Il diametro del tamburo della cupola principale è di 19,45 metri: 1945, la fine della Grande Guerra Patriottica. L'altezza del campanile è di 75 metri: il 9 maggio 2020 sono 75 anni dalla fine della Seconda Guerra Mmondiale. L'altezza della piccola cupola è di 14,18 metri: le ostilità durarono 1418 giorni e notti. Un numero che comparae anche nella 
 galleria “Memory Road” con una lunghezza di 1.418 gradini.

Il costo della costruzione è stato stimato in sei miliardi di rubli secondo quanto ha riportato MBX Media che ha pubblicato anche la foto dei mosaici ispezionati da Shoigu -  la metà dei quali sono stati stanziati dalle autorità di Mosca e della regione di Mosca, il resto proviene da donazioni. Ad esempio, l'icona centrale della cattedrale - come ha dichiarato  in un'intervista a "Krasnaya Zvezda" l'architetto capo del tempio di Dmitry Smirnov -   è stata donata con fondi personali  del presidente della Russia Vladimir Putin. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA