Da Victoria Beckham a Kate Moss, gli abiti da sposa più stravaganti delle fashion icon

di Laura Bolasco
 
Un abito da indossare una sola volta (si spera) nella vita. Sarà forse questo pensiero ad aver guidato alcune tra le più famose e autorevoli donne del fashion system nello scegliere il proprio, decisamente non convenzionale, vestito nuziale. Tralasciando l’eccentricità fatta taffetà anni 80 della Principessa Diana e l’eleganza senza tempo di Grace Kelly ai tempi suoi, a guardare le pagine dei rotocalchi, o meglio, gli scatti su Instagram, sembra addirittura che tra alcune celebrità, designer modelle o influencer che siano, sia scattata una sorta di sfida internazionale a suon di fiori d’arancio e a caccia dell’abito bianco più stravagante che ci sia. Dal minimal e senza pretese al look “sobrietà non ti conosco”: ecco alcuni tra i modelli che hanno fatto il pieno di like (e dislike) sui social e non solo.
 
 

 
-Boho-casual
Celebrato il mese scorso, il vestito del matrimonio bucolico-campestre della giovane stilista rivelazione inglese Hannah Weiland ha seguito quella che è ormai la tendenza del momento: disegnato da lei stessa l’abito era lungo e oversize, in pizzo avorio e con il velo chilometrico bianco candido a contrasto. Il mood è d’ispirazione chiaramente bohémien ed il bouquet casualmente super colorato.
 
-Semplice in modo assurdo
Decisamente meno sfarzosa e più contenuta Olivia Palermo che nel 2016 indossò un completo Carolina Herrera formato da una gonna in tulle con spacco e una semplicissima maglia da giorno con la quale sconvolse il mondo. Forse solo le scarpe blu, un classico di Manolo Blahnik, riuscirono a risollevare almeno in parte la scelta poco condivisa della fashion icon inglese.
 
-Principesco
Come dimenticare lo scollo lavorato e profondo dell’abito lucido e principesco firmato Vera Wang che Victoria Beckham, ora incarnazione vivente dello stile minimal, sfoggiò per il suo matrimonio nel 1999 con già l’allora ambito David Beckham. A completare il generoso l’outfit (poi sostituito al ricevimento da un abito viola, in coordinato con il neo marito) una vera e propria corona da regina del trash.
 
-Anni 20
Niente droga, sesso e rock ‘n roll, almeno per un giorno. Per le sue nozze nel 2011 Kate Moss scelse una tunica anni 20 disegnata dall'amico John Galliano che seguì alla lettera le istruzioni e le volontà della sposa top più famosa del mondo. Trasparenze e polvere di stelle alternate a ricami e disegni dorati, in testa un velo a cuffietta fissato con due fiori laterali. Il risultato fu impalpabile, splendente e molto naturale, proprio come Kate.
 
-Trasformista
Poppy Delevigne non è solo famosa per essere la sorella di Cara. La it girl e modella infatti in quanto a stile nell’ambiente londinese non è seconda a nessuno. L’abito nuziale che indossò nel 2014 firmato nientemeno che Chanel nascondeva infatti un segreto: una volta uscita dalla chiesa la lunga gonna lasciava il posto ad un mini tubino coperto di fiori, già parte dell’abito precedente. Elegante bellissima e anche molto furba.
Martedì 3 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:03

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP