Il Petite robe noire compie 86 anni.
Indossare un tubino è pura femminilità

Giovedì 22 Novembre 2012

ROMA - Secondo una statistica il 96% delle donne possiede un tubino e il 48% ne possiede persino più di uno. Il tubino, ovvero «La Ford degli abiti» come viene definito da Vogue, fu inventato nel 1926 da Madame Coco Chanel col nome di "Petite robe noire" con l'intenzione di creare un abito semplice ed elegante adatto per ogni situazione. E' però nel 1961 che il tubino, indossato da Audrey Hepburn nel film «Colazione da Tiffany», diventa un'icona di stile. Secondo un sondaggio pubblicato dalla rivista inglese Daily Mail, il «Little Black Dress» è il capo d’abbigliamento femminile più importante mai inventato, più del jeans e addirittura del Wonderbra. il tubino è diventato un passepartout, il salva-occasione ogni volta che non si sa cosa indossare. A Bologna Odile Orsi (suo il brand MutaDesign), ha pensato di realizzare solo tubini, mantenendo intatte le caratteristiche di eleganza, versatilità e sfruttabilità che ne hanno fatto l’Abito adatto per ogni occasione. Con o senza le maniche, con o senza paiettes, con scollo quadrato o con tagli sulla schiena, rimane un must. Amato dalle donne di tutte le età, viene spesso scelto per i red carpet. All'ultimo Festival Internazionale del Cinema di Roma tante le star che lo hanno indossato: da Laura Chiatti (nero, scollattissimo) a Violante Placido (bianco e oro) a Lou Dillon (nero, fasciatissimo).

Ultimo aggiornamento: 16:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA