Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

"Il diavolo veste Prada" diventa musical
all'opera il produttore n. 1 di Broadway

Una scena de Il diavolo veste Prada
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 3 Giugno 2015, 18:15 - Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 09:53

NEW YORK – Il progetto è in dirittura d'arrivo: l'adattamento musicale de “Il diavolo veste Prada” potrebbe presto calcare le tavole del palcoscenico grazie al lavoro fatto dietro le quinte dal produttore n°1 di Broadway, Kevin McCollum, 53 anni, il quale ha fatto sapere con una dichiarazione alla Associated Press che spera di sviluppare a breve il musical tratto dalla pellicola del 2006, che racconta di una brillante giornalista (interpretata da Anne Hathaway) che diventa assistente della potente quanto insopportabile editrice di una celebre rivista di moda, Miranda Priestly (Meryl Streep).

Il vincitore di quattro Tony Awards ha stipulato una partnership con la 20th Century Fox nel 2013 e attualmente si sta occupando della versione teatrale del film fiabesco del 1998 “Ever After” (in Italia “La leggenda di un amore - Cinderella”), interpretato da Drew Barrymore. Sul fatto che il cast originale del film potrebbe calcare le scene per l'adattamento teatrale non si è ancora discusso, ma Meryl Streep ha rivelato nel 2012 di aver preso in considerazione l'idea di riprendere il ruolo nel caso si concretizzasse il sequel, sempre tratto dal un libro di Lauren Weisberger. Anne Hathaway, invece, ha appena terminato la produzione Grounded al Public Theatre, e anche se non è mai apparsa a Broadway, uno spettacolo musicale in versione per il grande schermo de Les Miserables le è valso un Oscar nel 2013.

© RIPRODUZIONE RISERVATA