White is the new black, contrordine a eventi e sfilate: ora va il bianco

Venerdì 8 Febbraio 2019 di Costanza Ignazzi


Un vento di novità soffia sulla moda dipingendo tutto di un candido color ghiaccio. Ma niente gelida tramontana: si tratta di una brezza incredibilmente glamour che rende ogni look più etereo e luminoso. Dopo decenni in cui il nero è stato considerato sinonimo per eccellenza di eleganza nonché scelta prediletta per qualsiasi abito da sera che si rispetti, sembra proprio che le star si stiano arrendendo all'inarrestabile avanzata del bianco. Dai Golden Globe ai Critics' Choice Awards passando per il palco dell'Ariston, il look total white spopola tra attrici e cantanti e perfino tra i designer alle prese con le collezioni primaverili, nemmeno fossimo in un inatteso remake di Frozen.

Stivali texani must della primavera: i cinque modelli imperdibili per la prossima stagione

PROTAGONISTE
La principessa Elsa però non è pervenuta: nel ruolo di regina delle nevi stavolta c'è Lady Gaga che, forte della nomination per A Star is Born, si è presentata sul red carpet dei Sag Awards di Los Angeles fasciata in un modello Dior haute couture con décolleté profondissimo e spacco impegnativo. Gaga non ha vinto (il premio è andato a Glenn Close, anche lei in total white con un tailleur firmato Ralph Lauren), ma sul bianco ha deciso di insistere, scegliendo un candidissimo look Louis Vuitton per il pranzo con gli altri nominati agli Oscar. Tanto che qualcuno si è chiesto se la cantante non stia facendo le prove dell'abito da sposa in attesa del sì con il fidanzato Christian Carino. Più probabilmente Lady Gaga avrà pensato che si trattava di una scelta meno scontata e decisamente più consona al suo nuovo stile da diva dell'età d'oro di Hollywood.
 

 

E non è l'unica visto che anche i Golden Globe sono stati invasi da tutte le tonalità di bianco immaginabili. C'era Dakota Fanning con un abito a bustino azzurro ghiaccio Armani Privé, Sandra Oh in bianco Versace, Jamie Lee Curtis che per non farsi mancare nulla ha abbinato al look anche i capelli: bianchi come la neve. Idem per i Critics' Choice Awards, dove Poppy Delevingne ha sfoggiato un modello Oscar De La Renta che sembrava rubato a un party total white ed Emily Blunt, la nuova Mary Poppins, ha scelto un Prada monospalla ricoperto di paillettes argento. Perfino il Festival di Sanremo ha voluto dimostrare di non essere da meno: Virginia Raffaele ha aperto la terza serata in abito bianco, mentre una delle mise più applaudite finora è stata la tuta di Paola Turci (firmata Dsquared2), che ha oscurato tutti i classici vestiti da gran sera neri comparsi sul palco dell'Ariston.

LA PROTESTA
E come spesso accade, il richiamo del bianco dallo star system si è esteso alla politica: le parlamentari democratiche statunitensi hanno scelto tutte la stessa immacolata mise in segno di sfida a Donald Trump. Ma non chiamatelo total white perché si tratta, questa volta, di suffragette white: vestirsi di bianco per avere un impatto, anche visivo, sui media, strategia già usata all'alba del ventesimo secolo dalle donne che manifestavano per il diritto di voto femminile. E che probabilmente non si sarebbero mai immaginate di tornare di gran moda nella primavera del 2019, con il colore minimalista per eccellenza che spadroneggia (anche) sulle passerelle della bella stagione. Se Balmain propone una collezione quasi interamente color ghiaccio, con spalline importanti che richiamano gli anni Ottanta e modelli arricchiti da cinture e glitter metallici, Chanel punta su maxi blazer ricamati e tute candide perfette per una passeggiata glamour sul lungomare.

ACCESSORI
Alessandro Michele per Gucci applica l'algoritmo anche alla moda uomo con camicie a ruche e giacche doppiopetto da vero dandy, mentre Laura Biagiotti incorona le modelle con maxi cerchietti, ovviamente bianchi. Perché il total white si estende anche agli accessori: immacolati i camperos di Fendi con tacco di legno e la borsa pochette di Emporio Armani con catenella d'oro. La tendenza è al minimalismo: volendo, si può rendere il look più ricercato osando un tocco nero, come nella borsa Sidonie di Prada in versione black&white o nella nuova - e discutibile - tendenza manicure che richiama il manto della mucca. Il tutto con buona pace di Coco Chanel e della sua petite robe noire (o little black dress che dir si voglia) che per la prossima stagione rimarrà nell'armadio.

 

Ultimo aggiornamento: 19:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma