Louis Vuitton e Nigo, arriva “LV²”, una capsule frutto della collaborazione tra la maison e il disc jockey giapponese emblema dello streetwear

Sabato 14 Marzo 2020
È una delle voci del momento nel piccolo-grande mondo della moda. Virgil Abloh aveva rivelato a dicembre il progetto di collaborazione tra Louis Vuitton e Nigo, una delle figure più emblematiche dello streetwear sul pianeta, 49 anni, produttore discografico e disc jockey giapponese. Nome in codice: “LV²”. Data di uscita: giugno, per una pre-collezione Autunno 2020. E su Internet si cominciano a vedere le prime immagini della capsule che riserva un grande spazio alla sartorialità. Una delle fonti d’ispirazione sono i Mods, corrente britannica che ha influenzato più di una volta un altro personaggio dell’universo fashion, Hedi Slimane. dominano grandi motivi a scacchi e monogrammi su abiti aderenti e giacche a tre bottoni, i completi sono in denim di tela blu o marrone.

Tra gli accessori della nuova capsule ci sono sia cravatte sottili che borse Louis Vuitton di tutte le dimensioni, mocassini con nappine e scarpe da montagna. I due designer non hanno esitato a mescolare i generi, ma ancora non si sa come sarà distribuita questa capsule. Nel 2017, la capsule collection di Louis Vuitton con Supreme è stata venduta in alcuni pop-up store a Parigi e New York, chiusi dopo soli tre giorni e non dopo il mese inizialmente previsto. Il marchio francese di lusso sarebbe stato sopraffatto dalle rivendite dei prodotti della capsule al mercato nero, che a volte venivano effettuate appena fuori dai negozi. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani