Loewe, la moda si fa charity con le t-shirt ispirate all'artista David Wojnarowicz

di Gustavo Marco Cipolla
Un progetto originale per il brand Loewe che per la sua linea di t-shirt si ispira al regista, pittore e attivista americano David Wojnarowicz che nel '78, nella cornice dei clubber di Mahnattan, portò avanti la sua battaglia a favore dei diritti Lgbt e, dichiaratamente omosessuale, a seguito della diagnosi di Aids, scatenò negli anni '80 le ire delle autorità federali. Il direttore creativo del brand Loewe, Jonathan Anderson, si è quindi ispirato per le stampe delle t-shirt in cotone a quattro opere dell'artista americano realizzate tra il 1982 e il 1990 con il supporto di Visual Aids Foundation e P.P.O.W. Gallery che oggi preserva il patrimonio culturale lasciato in eredità da Wojnarowicz mentre la fondazione si occupa della sensibilizzazione sui temi dell'Hiv e dell'Aids.
 
 


Non manca lo scopo benefico dell'iniziativa, lanciata lo scorso 31 maggio a New York con un evento charity, e i ricavi ottenuti dalla vendita delle t-shirt saranno devoluti a Visual Aids. Il prossimo 27 giugno nella Grande Mela, in occasione della mostra fotografica a cura della Loewe Foundation, che vuole essere un tributo alle opere di David Wojnarowicz e del suo mentore Peter Hujar, anche un talk per raccontare lo scenario politico, artistico e culturale della Mahnattan di quegli anni e i moti di Stonewall del '69 che diedero vita al primo Gay Pride della storia.

 
Martedì 5 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 15:18

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP