Gucci debutta nel mondo degli orologi luxury e festeggia i suoi 100 anni

Il primo segnatempo si chiama 25H, coniuga la grande tradizione artigianale con lo stile contemporaneo

Gucci debutta nel mondo degli orologi luxury e festeggia i suoi 100 anni
di Camilla Gusti
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 27 Ottobre 2021, 09:00

La ricerca incessante della precisione, il senso di innovazione e abilità artistica, il rispetto per la grande tradizione orologiera e la passione per il lavoro ben fatto. Questi i temi scelti dal direttore creativo Alessandro Michele per raccontare il fiore all’occhiello della maison fiorentina dalla doppia G. Il segnatempo Gucci 25H è stato presentato lo scorso settembre, nell’anno in cui il marchio celebra i 100 anni dalla sua fondazione e l’ingresso nel mondo dell’alta orologeria con una collezione di segnatempo luxury, confermando le linee guida che accompagneranno il futuro della griffe.


L’assemblaggio - La nuova campagna pubblicitaria è ambientata nello studio di un orologiaio, con i due giovani protagonisti fotografati mentre sono intenti ad assemblare con attenzione il nuovo calibro GG727.25. realizzato dalla manifattura di movimenti all’avanguardia del gruppo Kering a La Chaux-de-Fonds, in Svizzera.
Gucci non è nuovo del settore: i suoi primi segnatempo, infatti, risalgono al 1972 e ieri come oggi si avvale delle migliori maestrie svizzere. Il percorso di ogni singolo pezzo prevede tre tappe fondamentali: a La Chaux-de-Fonds vengono eseguiti il controllo qualità, l’assemblaggio e l’incastonatura dei diamanti, mentre la Fabbrica quadranti di Gucci, situata nel Canton Ticino, li realizza avvalendosi della tecnologia più avanzata abbinata a una lavorazione manuale altamente specializzata e utilizzando speciali tecniche decorative. Neuchâtel infine, quartier generale della divisione orologi della maison, è il luogo in cui converge il know-how del design orologiero dell’azienda.

La nuova locandina dà risalto all’edizione automatica in acciaio di Gucci 25H della quale risalta la cassa straordinariamente sottile da 7,2 mm, l’elegante lunetta e i dettagli architettonici contemporanei, insieme alla finitura satinata e alle linee orizzontali grigio scuro. A questo si accompagnano i diversi stili e dimensioni delle edizioni al quarzo, mentre tutt’intorno è possibile scorgere disegni tecnici, ingranaggi, quadranti e componenti meccaniche.


Le varianti - Ogni orologio della nuova collezione è realizzato con una cassa sottilissima da 4 mm e presenta dettagli esclusivi Gucci, oltre a un design del bracciale integrato a cinque maglie. Con la sua cassa in acciaio e placcata in oro giallo, un’edizione è presentata in due diverse dimensioni. Un’altra variante, caratterizzata da cassa in acciaio e quadrante in ottone argentato, è accompagnata dalla versione più piccola dotata di lunetta incastonata di diamanti e quadrante in ottone bianco.


Tutti quanti sono accomunati da una simbologia precisa: si parte dal nome che contiene un numero caro ad Alessandro Michele (il 25, la data di nascita dello stilista) e che lo stesso direttore creativo del brand considera un talismano e che è spesso presente anche nelle sue collezioni di abbigliamento e accessori. Ogni nuova proposta trae ispirazione dalla tradizione artigianale e dagli elementi classici che sono retaggio del marchio, dando vita a momenti in cui la vena inventiva si unisce alla ricerca di materiali preziosi. Con questa nuova collezione Gucci ancora una volta conferma di saper guardare al futuro rinnovando le sue origini.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA