La playlist delle sfilate è giusta? Allora il marchio vende di più

Giovedì 24 Maggio 2012
La cantante e modella Alice Dellal durante la sfilata di Chanel
PARIGI - Da anni ormai, le sfilate di moda si sono trasformate in veri e propri spettacoli, la cui cura porta via agli organizzatori, quasi tanto tempo quanto lo stilista ne dedica al disegno della collezione.
Una delle scelte più delicate è proprio quella della playlist da suonare mentre le modelle sfilano sul catwalk. Un ritmo sbagliato, una musica non coinvolgente, potrebbero trasformare un grande evento in un flop inaudito. Così come ricordiamo celebri sfilate passate alla storia, grazie all’apporto dato dalle canzoni o dal cantante stesso, sempre più spesso presente in passerella.



Tra gli stilisti, chi dedica un’attenzione quasi maniacale alla colonna sonora è proprio Karl Lagerfeld che, per le sue creazioni, pretende sempre una cornice perfetta. L’eclettico artista ha fatto ambientare la sfilata della collezione Crociera 2012/2013 di Chanel, lo scorso 14 maggio, negli incantevoli giardini di Versailles. Tra modelle dalle parrucche colorate e i vestiti delicati si è esibita, ad interpretare dal vivo la colonna sonora dell’evento, Alice Dellal. La modella e musicista ha stregato Lagerfeld su di un set fotografico e, da quel momento, è diventata la nuova musa della maison Chanel. Ad allietare gli invitati però, non sono state solo le note della Dellal ma anche una playlist spettacolare, che comprendeva canzoni come «Bad girls» di M.I.A. o «Thriller» di Michael Jackson, nella versione remixata da Sabo Moombahton. A chiudere l’evento, Les musiciens du Louvre con «Air pour les Esprits du Feu».



Tutta un’altra storia invece, quella portata sulla passerella da Dolce e Gabbana. La sfilata Summer 2012, dal titolo «Pane, amore e Bellezza italiana», riconduce ai caldi colori del Belpaese e all’amata Sicilia, terra originaria dei due stilisti. Atmosfere sensuali e d’altri tempi, rivissute attraverso pizzi e broccati, snocciolati sul catwalk sulle note di «Mambo italiano» interpretato dalla immensa Sofia Loren.
Ultimo aggiornamento: 25 Maggio, 11:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani