Gucci presenta "Epilogo" con una diretta di 12 ore: i modelli sono i membri dell'ufficio stile

Venerdì 17 Luglio 2020 di Costanza Ignazzi
Gucci presenta

«Questo è un esperimento, non assicuro niente a nessuno». Così Alessandro Michele presenta la sua collezione Epilogo che, in tempi di Covid, conclude il percorso avviato a febbraio, con la celebrazione del "rito" della sfilata che ha reso visibile l'invisibile e proseguita con la campagna pubblicitaria di maggio. E lo fa con 12 ore di diretta da Palazzo Sacchetti a Roma: in corso c'è la preparazione della nuova campagna incarnata dall'ufficio stile. Sono le 10 del mattino e nei giardini del palazzo circolano le oche mentre i truccatori ultimano i ritocchi sui membri dell'ufficio stile: sì perché i modelli, stavolta, sono loro, Beatrice, handbag designer, Olivia, designer dei modelli per i più piccoli, Min Yu, che si occupa del menswear e via dicendo. 

Ellie Goldstein è la prima modella Gucci con la sindrome di Down

Sono le 14 quando la diretta si interrompe e viene presentato il lookbook scattato da Mark Peckmezian che appare sotto forma di pop up con tanto di nomi e appunti sotto forma di post it. «I designer, con cui ogni giorno condivido lo stordimento della creazione, diventeranno interpreti di una nuova storia - spiega Alessandro Michele - L’atto creativo diventa prassi espositiva. L’interno si proietta all’esterno. L’invisibile prende forma, irradiandosi per autocombustione». Intanto, truccatori e allestitori si affaccendano tra le statue e nei giardini di Palazzo Sacchetti. Per la campagna, scattata da Alec Soth e con video diretto dai fratelli Damiano e Fabio d'Innocenzo, bisognerà aspettare ottobre. Intanto sullo schermo scorrono fantasie mix&match, turbanti, tailleur floreali e stivali animalier. In pieno stile Gucci. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA