Altaroma, il viaggio orientale di Gretel Z. è “Come un’estate a Kyoto”

Gretel Z. SS 2022_credits Courtesy of Altaroma Press Office
di Gustavo Marco Cipolla
3 Minuti di Lettura
Sabato 10 Luglio 2021, 20:40

Un viaggio sensoriale e immaginario dalle passerelle di Cinecittà, durante la quarta e ultima giornata di Altaroma, alle suggestioni del Giappone. “Come un’estate a Kyoto” è il titolo della collezione spring-summer 2022 pensata dalla designer Gretel Zanotti per il brand che mette un punto alla prima lettera del suo cognome. Conoscere nuovi luoghi, lasciarsi travolgere dalle atmosfere orientali che si coniugano al savoir faire made in Italy fra ready to wear e alta sartoria.

Altaroma, gigli di mare e la Street Art di Lucamaleonte nella collezione firmata Caterina Moro

 

Gretel Z. omaggia l’incanto bucolico del Sol Levante e della natura nipponica, vivendo nei suoi capi l’esperienza della ricerca che è uno stimolo per imparare ancora, mostrando il lato più intimo e nascosto di sé, della sua personalità. Un mondo ideale, leggendario, fatto di ciliegi in fiore, boudoir, immense foreste di bambù. Sogno e realtà si mescolano. Un percorso creativo che fotografa frammenti di un universo onirico. Cartoline si trasformano in abiti dalle delicate nuance tramite la palette cromatica che sposa una tavolozza di colori tenui e gentili. Un’introspezione nell’anima, le creazioni-kimono sono l’espressione di un itinerario spirituale, a tratti zen, ricordando piacevoli sensazioni di pace e calma. Nutrendosi della forza energetica emanata dall’ambiente circostante.

Altaroma, sfila la moda sostenibile e consapevole di Vescovo

Laddove ci si immerge in una dimensione spazio-temporale quasi astratta e i minuti sembrano fermarsi sulla lancetta dell’orologio. Tessuti ricamati, lavorazioni handmade, preziosi cristalli Swarovski sulle stoffe pregiate. Il daily, morbido e fluido, è adatto per ogni occasione, anche ai contesti più formali in cui è richiesta un’eleganza contemporary-chic ma mai banale. La maison milanese, inoltre, fonde l’estetica giapponese al tocco tipicamente europeo. Un métissage culturale e visivo svelato attraverso l’Haute Couture. Sfila una coppia di pezzi unici ed esclusivi, disegnati per narrare la fiaba di due future spose che hanno un background simile e diverso allo stesso tempo. Dimostrazione di sapienza e intelligenza artigiana nella meticolosa manifattura italiana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA