The Crown, scoppia la Lady Diana-mania: e intanto la protagonista Emma Corrin posa "nature"

The Crown, la Lady Diana-mania scoppia con la nuova serie: i look reinterpretati da Emma Corrin tornano a fare tendenza
di Costanza Ignazzi
4 Minuti di Lettura
Martedì 17 Novembre 2020, 12:20 - Ultimo aggiornamento: 19:10

Dall'abito da sposa con maniche a sbuffo che fece sognare stuoli di ragazze anni Ottanta al vestito da sera celeste sfoggiato per il ballo con Carlo durante la trasferta in Australia (uno dei rari momenti felici per la coppia, pare). Era lei la più attesa della quarta stagione di The Crown: la Lady Diana di Netflix, Emma Corrin, sul piccolo schermo sfoggia gli abiti più belli della vera principessa, fedelmente riprodotti grazie ad accurati studi e selezione della costumista Amy Roberts.

Risultato: no, non siete le sole ad andare ripetutamente su Google immagini mentre guardate l'ennesima scena dell'ennesimo episodio. La Diana-mania, mai veramente sopita - questo dobbiamo dirlo - è tornata in auge con tanto di pioggia di ricerche per gli outfit dell'amatissima Lady D. 

The Crown fa infuriare William e Carlo: «Profondamente ingiusto». Harry e Meghan nella bufera per il contratto con Netflix

Barbour, il più amato dagli italiani: pioggia di ricerche per il giaccone in stile british

Icona di stile

La sfortunata principessa ha sempre dettato legge in fatto di tendenze: icona di stile in vita (d'altronde è ciò che succede anche con le reali nuore Kate Middleton e Meghan Markle) e, ultimamente, anche dopo la morte. Dai maglioni ricamati al maxi colletto, con il revival degli anni Novanta nellle ultime stagioni i suoi look sono stati riesumati, rivisti e riproposti. Di qualche tempo fa il servizio di Vogue in cui Hailey Baldwin, modella seguitissima dalle più giovani, "interpretava" alcuni dei suoi outfit più casual e iconici: blazer e cappellino da baseball, felpa e ciclisti. E nell'attesa della quarta stagione del real drama il guardaroba di Lady Diana è stato passato al setaccio con tanto di aneddoti e curiosità.

 

Per esempio quelli svelati da David ed Elizabeth Emanuel, gli stilisti britannici che realizzarono l'abito da sposa da 90 metri di tulle con il quale una ventunenne Diana disse "sì" al suo principe Carlo nell'Abbazia di Westminster. L'indicazione precisa era farla sembrare «una principessa delle favole», secondo la coppia, che per l'occasione studiò gli abiti più famosi della storia del cinema, da Via col Vento a Il Gattopardo. 

E in una delle puntate di The Crown Diana sceglie il suo anello di fidanzamento: il celebre zaffiro di Garrard da 12 carati circondato da diamanti che ora è al dito di Kate Middleton. Un anello che Carlo dovette acquistare per lei: non faceva infatti parte dei gioielli della Corona tra i quali la futura principessa avrebbe potuto scegliere. Anni dopo, Diana lo fece modificare aggiungendo altri sei piccoli sostegni per stabilizzarlo. 

L'attrice femminista

Emma Corrin, la sconosciuta attrice britannica scelta per interpretare la principessa ha dichiarato di essersi emozionata nel ruolo: nella realtà però è una ragazza di 25 anni con un look molto diverso da quello vintage di Lady D. Tanto che ultimamente si sono moltiplicate le copertine che la vogliono tutt'altro che acqua e sapone, tra look audaci e ascelle al naturale su Glamour Uk. «Siamo state programmate per pensare che depilarsi sia un gesto scontato, questo anche per compiacere l’altra metà della coppia. E invece – spiega dalle pagine del magazine – basta, non lo voglio fare. Come presento me stessa, quello che faccio con il trucco, i capelli, i peli corporei o qualsiasi cosa estetica dovrebbe dipendere da come ci si sente dentro, e non da input esterni». 

La famiglia reale furiosa

© RIPRODUZIONE RISERVATA