CORONAVIRUS

Michael Kors abbandona la New York Fashion Week: «Il calendario deve cambiare»

Lunedì 15 Giugno 2020
Michael Kors abbandona la New York Fashion Week: «Il calendario deve cambiare»

Un altro forfait per il circuito della moda: dopo nomi del calibro di Saint Laurent e Gucci, tocca a Michael Kors chiamarsi fuori dal calendario delle sfilate. «Per molto tempo ho pensato che il calendario dovesse cambiare - ha dichiarato a Wwd - Tutti abbiamo avuto il tempo di riflettere e analizzare le cose, e penso che molti concordino sul fatto che è tempo di un nuovo approccio per una nuova era». Insomma, per lo stilista niente New York Fashion Week di settembre: una defezione pesante per la manifestazione da parte di uno dei grandi nomi della moda statunitense. La collezione invece sarà svelata tra metà ottobre e metà novembre. 

Giorgio Armani rimette al centro l'Italia: la sfilata Privé 2021 sfilerà a Palazzo Orsini a Milano
Saint Laurent lascia le sfilate: «La maison deciderà il suo calendario»

«Apprezzo il dialogo attualmente in corso all’interno della fashion community, che ha coinvolto nomi come Giorgio Armani, Dries Van Noten, Gucci e Ysl, sul calendario, su come sia necessario rallentare e migliorare il nostro modo di lavorare - ha aggiunto il designer - Abbiamo tutti avuto il tempo per riflettere e analizzare la situazione e penso che molti concordino sul fatto che sia il momento di un nuovo approccio a una nuova era».
Per Kors, «settembre e marzo sono i mesi chiave per avviare la vendita ai consumatori, è qui che iniziano a uscire gli editoriali e i contenuti sui media, quando il tempo inizia a cambiare e quando il consumatore è pronto ad assorbire le nuove collezioni e i prodotti, potendoli indossare immediatamente. Con ciò ben chiaro nella mente, stiamo rivalutando anche il modo in cui la collezione fall-winter sarà presentata alla stampa e al pubblico. Probabilmente tra metà marzo e metà aprile».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA