SANREMO 2020

Sanremo 2020, pagelle look quarta serata: Elettra Lamborghini 8, Francesca Novello 5. Achille Lauro stupisce ancora

Venerdì 7 Febbraio 2020 di Costanza Ignazzi
Sanremo 2020, pagelle look quarta serata

Sanremo 2020 dal punto di vista dei look per ora ha lasciato un po' a desiderare: ma siamo alla quarta (e penultima serata) e proviamo a nutrire qualche speranza. Questa sera sul palco le "sorvegliate speciali" sono Dua Lipa, cantante modaiola per eccellenza, ma anche le protagoniste femminili della serata: Antonella Clerici e Francesca Sofia Novello, fidanzata di Valentino Rossi. 

LE ALTRE PAGELLE 
Sanremo 2020, pagelle look terza serata. Georgina 6.5, il terzo cambio è il migliore. Achille Lauro-Bowie 7
Sanremo, pagelle look seconda serata: gli outfit non convincono. Sabrina Salerno 5, Elettra Lamborghini 4
Sanremo 2020, le pagelle dei look della prima serata. Diletta Leotta 6. Ma il look più bello è di Achille Lauro

Elettra Lamborghini: 8
Non pensavamo di dirlo, ma il look di Elettra Lamborghini è migliorato ogni sera. Per la quarta serata ha scelto un abito a balze rosa pallido, leggero e quasi spagnoleggiante. A vederla dimenarsi a piedi nudi sul palco, viene da ballare anche a noi. Promossa.

Levante: 7.5
Punta su un nuovo modello di Marco De Vincenzo, questa volta in verde acqua, che però le sta molto bene (e soprattutto ormai ci siamo abituati). Domani per la finale indosserà quello nero? Si accettano scommesse. 

Achille Lauro
Non ha senso dare un voto a Lauro, che sta proseguendo all'interno del Festival uno show tutto suo, con il pubblico (e tutto il popolo dei social) che ogni sera si interroga e scommette su come sarà vestito. Questa sera è copricapo di piume come un novello Renato Zero, occhi pesti rossi, cappa velata. Sembra un Marilyn Manson d'antan, ma è la Marchesa Casati, svela su Instagram: nobildonna, amante di Gabriele D'Annunzio. E anche oggi come ogni sera, è spettacolo. 

Achille Lauro a Sanremo 2020, cosa significa il look della quarta serata

Irene Grandi: 9
L'Irene che conosciamo ha tirato fuori la grinta anche nel vestire: blazer lungo, gilet panna con scollatura profonda (occhio, sarà il must dell'estate), shorts ciclisti, stivaletto da rocker. Finalmente il look ha un senso (e di colpo pure la canzone).

Elodie: 7.5
La strategia sembra essere mettere in vista il più possibile il suo fisico da urlo. Bellissima (e nudissima), ha pure i sandali alla schiava must della scorsa estate e della prossima. Ma per noi sta comunque meglio quando "gioca" con look un filino più estrosi.

Francesca Sofia Novello: 5
L'abito sa di antico che più antico non si può e invecchia perfino lei (che è classe 1994) la scollatura non aderisce come dovrebbe e il tutto sembra in preda a una enigmatica confusione di stili: velluto, balze, paillettes, voile, cinta bianca e mancanza di senso totale. Nient'altro da segnalare, fino al cambio abito: sembra un netto miglioramento, poi ci accorgiamo che trattasi di top con strascico abbinato al pantalone. Uguale al secondo abito di Diletta Leotta nella prima serata. Perché vogliono per forza rivendercelo? 

Antonella Clerici: 8
L'ispirazione del primo abito è una voluminosa Lady in Red. Molto rosso, molte piume, maniche svasate, difficoltà a scendere le scale per lo strascico della gonna e chi più ne ha più ne metta. Ma stiamo parlando di colei che diversi anni fa sfoggiò l'indimenticato abito "petaloso" di Gai Mattiolo, quindi ci sta. Con il secondo cambio, invece, la trasformazione in Fata Madrina sembra prendere piede, tanto che ci aspettiamo un "Bibbidi bobbidi bu" da un momento all'altro. 

Dua Lipa: 6
È una delle cantanti del momento, ma il look non ci ha proprio fatti sognare. Minuscolo top total black e shorts estivi, ma con i collants. Ci aspettavamo di più. 

Giordana Angi: 5
Con un look anni Novanta sembrerebbe una giovane Demi Moore. Ma questo tailleur rosa confetto con profili acetati non è proprio il suo. Per non parlare delle sneakers bianche. 
 

 

Tecla: 7
Dopo il look total jeans della prima serata, la talentuosa 16enne sceglie un abito molto più classico. Bene il colore (rosso, che a quanto pare ricorre in quest'edizione del Festival), un po' meno bene la lunghezza al polpaccio, troppo da "donnina". Forse una collana non avrebbe guastato.   
 

Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio, 20:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma