Sag Awards, sul red carpet trionfa il tailleur pantalone da Millie Bobby Brown a Winona Ryder

Lunedì 20 Gennaio 2020 di Francesca Romana Buffetti

Donne in giacca e cravatta, sui red carpet più scintillanti a Hollywood e dintorni, non sono certo una novità, ma quest’anno sul tappeto rosso dei SAG Awards, in occasione della premiazione della 26esima edizione dei Screen Actors Guild Awards che ha avuto luogo il 19 gennaio 2020, tailleur pantaloni e jumpsuit declinati al femminile sono sembrati una dichiarazione d’intenti più che una tendenza di stile.

Brad Pitt e Jennifer Aniston, il bacio ai Sag Awards fa scatenare il gossip

Era stato così, d’altronde, nel 1972, quando Jane Fonda, sempre in prima linea in battaglie per i diritti delle donne, decise di ritirare l’Oscar per “Una squillo per l'ispettore Klute” (“Klute” di Alan J. Pakula) in un completo di Yves Saint Laurent entrato nella storia della moda. Dopo di lei (ma prima di lei l’inarrivabile Katherine Hepburn), tante le attrici che - sulla scia o meno del MeToo - hanno sfoggiato look ispirati all'abbigliamento maschile in questi ultimi anni.
 

 

Porta bandiera del power pants si sono fatte soprattutto le star giovanissime: Margaret Qualley, in completo Chanel in crêpe di lana nera cangiante con camicetta di seta blu scuro della collezione Paris Cambon Métiers d'Art 2019/2020, impreziosito da una camelia, Millie Bobby Brown, in look Louis Vuitton completamente bianco, Julia Butters, anche lei piccola attrice di “C’era una volta a… Hollywood”, in camicia bianca maschile e pantaloni e gonna con paillettes argento di Emporio Armani.
 

La protagonista di “Stranger Things”, Winona Ryder, ha optato invece per un outfit Dior Haute Couture con giacca di lana, cravatta e gonna di tulle a strati, mentre l'attrice di “Fleabag”, Sian Clifford ha indossato un completo di velluto bordeaux di Zuhair Murad. 

Androgino e super sexy, invece, lo stile di Phoebe Waller-Bridge che, archiviato il blazer e i pantaloni di Ralph&Russo con cui ha presenziato ai Golden Globe, ha scelto stavolta un top a fascia nero abbinato a una gonna aderente di Armani Privé. Dissacrante come sempre, l’attrice (di nuovo premiata per il suo “Fleabag”) durante il suo discorso ha candidamente rivelato che i suoi addominali impressionanti sono stati disegnati dal suo truccatore.

Ultimo aggiornamento: 13:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma