Da Gucci a Valentino, ai British Fashion Awards trionfa la moda italiana (e gli stilisti romani)

Martedì 11 Dicembre 2018 di Costanza Ignazzi

Da Gucci a Valentino: ai British Fashion Awards, gli Oscar della moda di Londra, per gli italiani è un trionfo e per i romani ancora di più. Pierpaolo Piccioli, direttore creativo della maison Valentino (e originario di Nettuno), è stato premiato come designer dell'anno per la sua capacità di influenzare le tendenze della moda globale (suoi, ultimi in ordine di data, i vestiti piumini Moncler che stanno spopolando in quest'inverno 2018).

Pioggia di vip agli Oscar della moda, e spunta Meghan Markle che infrange (di nuovo) il protocollo

Mentre è stato Alessandro Michele a ricevere il premio per Gucci, eletto a gran voce brand dell'anno: il designer romano ha totalmente reinventato il marchio catapultandolo di nuovo in testa alle grandi maison di moda con le sue vibrazioni bohémien e no gender. Insomma, se vi eravate innamorate del suo stile con quella famosa campagna del 2017 in cui le giraffe pascolavano sotto l'acquedotto di via Appia sulle note di "Amore disperato", non siete state le uniche. 
 

 

Premiata anche Miuccia Prada, che ha portato a casa l'Outstanding Achievement Award alla carriera per lo "straordinario contributo all'industria mondiale della moda" per il suo approccio che mescola cinema, arte, moda e architettura. Al Royal Albert Hall non è tutto: Marco Bizzarri, ceo di Gucci, è stato riconosciuto migliore business leader nell'industria della moda. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA