Le Nike delle origini, fatte a mano dal fondatore, vanno all'asta per 150 mila dollari

Sabato 20 Giugno 2020 di Giampiero Valenza
Le Nike Origins
Il co-fondatore della Nike, Bill Bowerman, all'inizio le scarpe le faceva a mano. Lui, allenatore della squadra di atletica dell'Università dell'Oregon, per i suoi atleti faceva anche il ciabattino: erano i primi anni Settanta. Oggi quel paio di scarpe, calzate dal corridore John Mays, sono finite all'asta da Sotheby's e sono stimate a un prezzo esorbitante, tra i 130.000 e i 150.000 dollari. Sono state chiamate le "Nike Origins - Bowerman Built": il primo e unico paio di scarpe di questo modello battuto all'asta.

Michael Jordan, tra tv e leggenda. E quella volta che ruppe un tabellone a Trieste

La cifra, però, non ha eguagliato quella delle Nike passate sempre tra le mani di Sotheby, autografate da Michael Jordan e da lui stesso calzate nel 1985 che hanno raggiunto la somma record di 560.000 dollari. Una somma di gran lunga superiore alle Moon Flat, fatte sempre a mano, in edizione limitata, dallo stesso Bowerman, che sono state vendute sempre all'asta per 437.500 dollari.

"Siamo entusiasti di offrire questo 'Graal', creato da uno dei più grandi innovatori nell'ingegno e nel design delle scarpe, reso ancora più speciale dal fatto che sono state consegnate dallo stesso John Mays - dice Brahm Watcher, direttore dello sviluppo e-commerce di Sotheby - Il paio di scarpe parla della capacità di Bill di innovare costantemente, mostrando molteplici strati di modifiche, tra cui l'aggiunta di una suola 'a waffle' sulla scarpa destra, un design elementare che Nike utilizza ancora oggi". L'asta, solo on line, si chiuderà il prossimo 26 giugno. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani