Milano Fashion Week, per Versace uomo e donna sfilano insieme: «La loro forza si equivale»

Venerdì 21 Febbraio 2020 di Costanza Ignazzi

Bomber con il logo, maglioni a maxi righe e felpe con la zip (non per niente le avevamo messe tra le tendenze di fine stagione). Ma anche decisi cut out e riferimenti psichedelici vari. L'autunno inverno 2021 firmato Versace è un po' college americano un po' ruggenti anni Sessanta: ma alla fashion week milanese tutto comincia con una sfilza di look total black, tubini dalle linee pulite, bomber di pelle e occhiali neri. 

Versace in causa contro l'azienda americana: «Hanno copiato il Jungle Dress indossato da Jennifer Lopez»

Poi, piano piano, la passerella si tinge di colore: prima a blocchi, con i pullover oversize e le giacche di tartan rosso, poi a fantasie zebrate e floreali in un mix and match a effetto ottico garantito. Le borse sono mini pochette con la "V" da portare al collo, gli abiti da sera sono minidress cangianti sui toni dell'argento e del verde acido. 

Dopo aver fatto furore sui social portando in passerella Jennifer Lopez (e tutti gli anni Duemila) con un rinnovato "Jungle Dress", tutti aspettavano la prossima mossa di Donatella. Che ha scelto di far sfilare insieme uomo e donna per la prima volta nella storia di Versace. «Chi sono la donna e l’uomo di oggi? Il motivo per cui ho deciso di presentare insieme sulla passerella le collezioni uomo e donna è per sottolineare quanto la loro forza si equivalga», spiegaUniti, simili ma diversi: niente genderless, ma una donna sexy che non ha paura delle forme a clessidra e delle lunghezze ultra-mini. 
 

 

 

Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio, 01:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua