Merletto italiano, i Comuni si riuniscono per la candidatura a Patrimonio immateriale dell'Umanità Unesco

Lunedì 13 Maggio 2019
Sempre più vicina la candidatura del merletto italiano a Patrimonio immateriale dell'umanità Unesco. Sarà la città di Piero della Francesca, Sansepolcro (Arezzo), ad ospitare la riunione che porterà alla sottoscrizione dei protocolli d'intesa per formalizzarla. Venerdì 17 maggio i referenti dei 27 Comuni coinvolti nel progetto di candidatura si incontreranno a Sansepolcro per firmare il documento che finalmente darà concretezza al cammino intrapreso. Alla riunione dei comuni seguirà quella dei gruppi e delle associazioni dei vari territori che si sono costituiti nella «Rete per la salvaguardia dei saper fare l'arte del merletto italiano» che poi firmeranno un analogo protocollo d'intesa di tipo tecnico. «La stipula dei due protocolli, il primo istituzionale e il secondo di natura tecnica, rappresenta il completamento di un difficile iter che finalmente siamo riusciti ad ultimare», commenta l'assessore alla Cultura del Comune di Sansepolcro Gabriele Marconcini.

La riunione sancirà dunque l'impegno dei sindaci a promuovere eventi, incontri, manifestazioni a supporto del progetto, ai sensi della Convenzione Unesco 2003. Dopo questo step si dovrà attendere la decisione definitiva che il Mibac dovrà effettuare entro la primavera del 2020. «Sappiamo che prima di ottenere il riconoscimento dell'Unesco - conclude l'assessore Marconcini - dovremmo ottenere il favore del Ministero; nella consapevolezza che come enti locali non potremo incidere più di tanto su questa decisione, ad oggi possiamo esprimere la piena soddisfazione per aver effettuato al meglio tutto ciò che in qualità di istituzioni e comunità potevamo fare. A Sansepolcro ci saranno tutti i soggetti che dal Piemonte alla Sicilia custodiscono la preziosa tradizione del merletto italiano».


  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in campo per Sara tre anni dopo la tragedia

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma