Marcelo Burlon insulta Madonna: «Cessa». Ma poi lo stilista cancella il post: «Sono stato stupido»

Martedì 18 Giugno 2019 di Alessio Esposito
Marcelo Burlon insulta Madonna sui social, poi si pente e cancella il post: «Ho sbagliato, sono stato stupido»

Prima l'attacco, poi il dietrofront. Marcelo Burlon ha commentato su Facebook un outfit sfoggiato da Madonna con parole non proprio carine. «Cessa» è l'appellativo non certo amichevole utilizzato dallo stilista argentino - ma di fatto naturalizzato italiano - per definire la regina del pop. Nelle immagini incriminate la cantante indossa degli abiti griffati County, il brand di Marcelo Burlon, che ha voluto anche specificare di non averle «regalato nulla». Il post è però scomparso dopo poche ore, seguito da un lungo messaggio di scuse nei confronti di Madonna. 

«Ho fatto un errore enorme e vorrei innanzitutto scusarmi per la mia stupidità - ha esordito Burlon - I social media sono uno strumento che può essere spesso usato per una risata frivola, ma quello che ho imparato oggi è che non dovrebbe mai essere usato a spese di un’altra persona o di un gruppo di persone». Lo stilista, infatti, era stato sommerso dalle critiche per il primo post ed è stato costretto a fare marcia indietro. «Vorrei chiedere perdono ed esprimere il mio più sincero rammarico a Madonna e a chiunque possa essersi sentito offeso, insultato o toccato. Ieri ho postato le immagini di Madonna con addosso il mio marchio, affermando che lei stessa aveva acquistato i capi».

Nel post di scuse, Marcelo Burlon ha provato a spiegare le sue intenzioni: «In maniera irresponsabile ho usato un comune insulto italiano per descriverla. Il termine, che uso spesso con amici intimi, nel contesto non è offensivo, ma capisco chiaramente che sia stato un mio errore presumere di poter parlare sui social media usando lo stesso tono che uso nella mia vita privata quotidiana».

«Invece di celebrare il fatto che una donna famosa e molto rispettata come Madonna ha scelto di indossare liberamente qualcosa della mia collezione, ho giocato scioccamente e in maniera irriverente. La mia intenzione non è mai stata quella di provocare antagonismo o odio. Ho fatto un errore ingenuo e stupido ma la radice di questo non dovrebbe essere fraintesa come misogina perché non era in alcun modo la mia motivazione». Insomma, la più classica delle gaffe social. Madonna accetterà le scuse?

 

Ultimo aggiornamento: 19:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vita spericolata di una mamma quando i figli sono in vacanza

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma