Morto Karl Lagerfeld, il leggendario "Kaiser" della moda

Martedì 19 Febbraio 2019 di Costanza Ignazzi
1
Morto Karl Lagerfeld, il leggendario

È morto Karl Lagerfeld, leggendario stilista, sarto e fotografo tedesco. Kaiser Karl, così lo chiamavano nel mondo della moda, aveva 85 anni e attualmente era direttore artistico per Chanel e Fendi oltre che per il brand che portava il suo nome. Lagerfeld si è spento questa mattina all'ospedale americano di Neully, alle porte di Parigi, dove era stato ricoverato d'urgenza nella giornata di ieri. 

Karl Lagerfeld confessa: «Gli altri stilisti mi odiano»
Karl Lagerfeld, chi era il Kaiser della moda

ll genio, l'innovatore,il creatore leggendario della moda mondiale era nato il 10 settembre 1933 ad Amburgo, ma la sua data di nascita esatta rimane un giallo che si è sempre rifiutato di confermare e che ha contribuito, tra le altre cose, all'aura di elegante mistero intorno al suo personaggio. Il suo nome era da sempre associato alla sperimentazione e all'eclettica indipendenza di un creatore che, contrariamente agli altri, non si è mai legato a un solo brand, limitandosi a prestare il proprio genio a una varietà di etichette, anche tre in contemporanea. «Disegno come respiro - diceva - Non chiedi di respirare, accade e basta. E se non riuscissi a respirare, sarei nei guai».

Karl Lagerfeld, Silvia Venturini Fendi: «Sarà sempre la nostra luce guida»
 

 

Partito da Amburgo insieme alla madre quando aveva una ventina d'anni (e sbarcato a Parigi, dove si fece notare grazie a un concorso e aprì un suo negozio), Lagerfeld è stato dagli anni '60 in poi uno dei personaggi per eccellenza del mondo del fashion. Occhiali e completo nero, chioma bianchissima e una classe innata («L'eleganza è un atteggiamento», amava dire), aveva fatto parlare la sua assenza all'ultima sfilata Chanel a Parigi: «Karl è stanco» l'unica informazione trapelata. A salutare il front row il suo braccio destro Virginie Viard, direttrice dello studio creativo della maison, che gli succederà, fanno sapere da Chanel, alla direzione creativa. 

Chanel a Parigi come sul set de "La Piscina": ma Lagerfeld non c'è

Da Chanel Lagerfeld ha passato 36 anni della sua vita: lavorava anche 16 ore al giorno, preciso e instancabile. Nel corso della sua carriera le donne scelte come sue "muse" sono poi diventate le più grandi: da Inès de la Fressange a Cara Delevingne passando per la più recente Kaia Gerber, figlia di Cindy Crawford, con la quale Kaiser Karl aveva perfino lanciato una collezione. Spirito libero con uno spiccato senso dei tempi: tale da essere il primo a lanciare, nel 2004, una capsule collection con il colosso del fast fashion H&M. Ora l'attesa è tutta per la sua collezione Fendi che verrà svelata il 21 febbraio a Milano. 
 

Pioniere della moda, gli aneddoti su di lui sono diventati leggende: come quando, per la nuova immagine, perse 42 chili in 13 mesi attraverso una dieta creata appositamente per lui che poi divenne un libro, The Karl Lagerfeld Diet. O come la relazione con Jacques de Bascher, incorreggibile dandy che pare fece perdere la testa anche a Yves Saint Laurent. Di eccentricità in eccentricità: ultima la passione per la sua gatta Choupette, 118mila follower e una vita dorata fatta di agi e dame di compagnia, protagonista di abiti e accessori della sua collezione. Al genio però si perdonava tutto: nessuno come lui, e chissà - è quel che si chiedono tutti - se mai qualcuno potrà prendere il suo posto. 

 

Ultimo aggiornamento: 20 Febbraio, 19:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma