Hermès lancia la sua prima linea di rossetti a Roma

Sabato 7 Marzo 2020 di Ughetta Di Carlo

Lussuosi e amabili, da prova al bacio. I rossetti diventano un must have di stagione con i nuovissimi lipstick firmati Hermès. La maison francese ha aspettato quasi due secoli prima di puntare sul mondo del beauty e lo fa stupendo con un rossetto dall’astuccio ricaricabile, perchè il lusso è ecosostenibile. Dieci anni di riflessione e due anni di sviluppo per confezionare il rossetto più ambito di tutti i tempi. Rouge Hermès, il primo rossetto della Maison francese, inaugura l’ingresso nel mondo della bellezza, con 24 tonalità disponibili, dal rosso al rosa fino al viola e arancione. Tre limited edition e un gloss super idratante e volumizzante. Una texture incredibile, nelle due versioni: matte, con una morbidezza inaspettata e satin, confortevoli e vellutati sulle labbra come la pelle che contraddistingue il lusso delle sue iconiche borse. 

Il rossetto, capace di valorizzare e arricchire la personalità, diventa così un nuovo oggetto iconico. Nel 2019 anche Tom Ford e Gucci hanno lanciato i loro rossetti-gioiello per affacciarsi nel mondo della cosmetica. Hermès lo fa puntando sulla qualità del prodotto e sull’ecosostenibilità: ogni astuccio dal design incredibile sarà eterno, una volta terminato il prodotto, infatti, si potrà acquistare solo la ricarica. Pierre Hardy, il direttore creativo di Hermès, ha concepito un astuccio semplice e giocoso che rispecchia il mood del brand, ovvero un mix di gusto retrò e contemporaneo che si riflette in linee pulite e nell’utilizzo degli stessi metalli degli accessori. Il rossetto costerà 62 euro completo (circa 40 euro la ricarica) e potrà essere acquistato insieme al pennellino per le labbra, o alla matita trasparente per non far sbordare il colore dai contorni delle labbra, una custodia in pelle e uno specchietto utilizzabile anche come collana. 

Poter sfoggiare un rossetto Hermès sarà un desiderio e un’aspirazione di molte donne. Agnès de Villers, direttrice della divisione beauty di Hermè è fiduciosa sul successo del prodotto e sa “che le clienti sentiranno immediatamente che Rouge Hermès è più di un rossetto, è un oggetto Hermès in sé". Per Axel Dumas, ceo ed erede dei fondatori i prodotti beauty sono“una categoria straordinaria che consente di avvicinarsi al pubblico con una fascia di prezzo accessibile, senza abbassare il prestigio del brand. Eseguiranno altri prodotti per il trucco e per la cura della pelle, con cadenza semestrale. Il potere d’acquisto del grande pubblico passa sempre più dalla cosmetica e,la bellezza si conferma lo strumento vincente per offrire esperienze di lusso accessibili e very Instagram-friendly.

Il lancio del rossetto ha sfidato persino la pestilenza del coronavirus. Come annunciato mesi fa, in tempi non sospetti, l’uscita era previsto a marzo 2020. E nonostante le vie del centro desolate, la boutique di via Bocca di Leone ha accolto le sue selezionatissime clienti (le più coraggiose non c’è dubbio) invitate per la prova del lipstick che supera una test importante, in un momento storico in cui baci e abbracci sono banditi. Un po’ di leggerezza fa sempre bene, aiuta l’ansia e rinvigorisce il buon umore.
 
 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA