Forrest Gump, a Londra vanno all'asta le mitiche scarpe da corsa (e tanti altri cimeli dei film)

Venerdì 27 Settembre 2019 di Silvia Cutuli


Mai come sul grande schermo l'abito fa il personaggio esaltandone il carattere, grazie a costumisti e stilisti che ci mettono lo zampino, impegnati nel confezionare outfit memorabili in grado di influenzare profondamente il modo di vestire ben oltre il set. A tutti sarà capitato di studiare fotogramma dopo fotogramma di una pellicola, alla ricerca di un dettaglio che rivelasse la firma sugli abiti e accessori indossati da tal personaggio in una determinata scena. E se neanche le più recenti app come Spotern applicazione che aiuta a districarsi in un archivio digitale di vestiti e oggetti di serie TV e film, indicandone la marca, il prezzo e dove acquistarli con un click riescono nella missione impossibile, la buona notizia è che proprio alcuni dei costumi iconici della cultura pop cinematografica moderna si potranno acquistare nel corso di una speciale asta.

Vendute all'asta le mutande usate della moglie di Adolf Hitler: ecco quanto ha pagato il compratore
Claudia Cardinale, all'asta a Parigi i suoi abiti più celebri: ecco a quanto saranno venduti

Organizzata a Londra da Prop Store, negozio specializzato nelle memorabilia di cinema e tv (al cinema Bfi Imax nei pressi della stazione di Waterloo), lunedì e martedì presenterà 900 lotti per un valore complessivo stimato superiore a sei milioni di sterline. Partecipando dal vivo o registrandosi online (ukm.propstoreauction.com) ci si può aggiudicare sceneggiature, bozzetti, pezzi di arredamento e cimeli vari, ma soprattutto numerosi costumi originali di scena in grado di fare la felicità dei cinefili incalliti ma soprattutto degli appassionati di moda. È consigliabile studiare per tempo il nutrito catalogo online alla ricerca dell'abito e accessorio divenuto un fenomeno di moda ben oltre la pellicola, tanto da essere puntualmente rivisitato dallo stile della strada come dalle passerelle.

GLI ACCESSORI
Capitolo sneaker: essere Forrest Gump potrebbe rivelarsi un gioco da intenditori, dal momento che le Nike Cortez da corsa che Tom Hanks accosta anche all'abito più formale nella pellicola del 1994, saranno battute all'asta per un valore stimato tra i 9 mila e gli 11 mila euro. Il modello in questione dal fascino vintage è divenuto famoso dopo le Olimpiadi del 1972, è stato poi rieditato dal marchio sportivo fino a diventare un simbolo della cultura streetwear grazie anche alle comparsate nella serie televisiva statunitense Stranger Things. Quotazioni alle stelle per le futuristiche Nike Air Mag auto allaccianti di Ritorno al futuro 2 (1989), per un valore stimato di 28 mila euro. Un vero cimelio per sneakerheads come si fanno chiamare in gergo i collezionisti di sneakers nonostante la casa americana abbia da poco commercializzato una versione su larga scala che permette ai lacci di regolarsi e stringersi sia automaticamente che manualmente; ma va da sé che accaparrarsi quelle con cui Marty McFly piombava nel futuro è tutt'altra cosa. Restando in tema accessori, sembrano ispirarsi alle cartucciere dei cowboy nelle pellicole western, le odierne cinture dalle mille tasche dove gli stilisti invitano signore e signorine a riporre gli amati gadget tecnologici. Puntate poi sui tessuti borderline che sembrano quasi una seconda pelle artificiale: se Halle Berry, il mutante Ororo Munroe alias Tempesta in X-Men (2000), combatteva nella sua tuta in vinile (valore stimato all'asta tra i 24 mila e i 34 mila euro), Bottega Veneta per l'autunno/inverno 2019-20 presenta un guardaroba da outsider celebrando la libera espressione femminile tra tute di pelle e accessori grintosi da biker metropolitana.

PUNTI INTERROGATIVI
Conquista più di un like il costume con bombetta dell'Enigmista Jim Carrey in Batman Forever (1995) stimato tra i 10 e i 17 mila euro, con il decoro di punti interrogativi in perfetto stile WhatsApp-addicted, diremo oggi. Più che mai d'attualità anche la stampa pipistrello rieditata per questa stagione sulla t-shirt del marchio Off-White, riportando alla mente dei cinefili incalliti il completo con cui Michael Keaton combatteva il crimine nelle strade di Gotham City nella pellicola del 1989: uno dei lotti con il valore d'asta più alto, tra gli 80 mila e i 130 mila euro. Buone notizie anche per i fans della saga Star Wars: in attesa che esca nelle sale l'episodio Star Wars: L'Ascesa di Skywalker, è casa Etro che nella sfilata uomo per la primavera/estate 2020 presenta t-shirt e felpe impreziosite da stampe che si rifanno agli episodi dei '70 e '80. All'asta londinese potreste assicurarvi le stampe originali insieme ai caschi Stormtrooper scolpiti dall'artista Liz Moore per il primo film di Star Wars: una chicca per intenditori con base d'asta di 60 mila euro, anche se a ben guardare le passerelle della stagione calda suggeriscono ai signori uomini di stare al fresco, calzando al massimo un cappello di paglia: quotazioni in rialzo per il copricapo originale indossato dal paleontologo John Hammond nel Jurassic Park (1993) di Steven Spielberg.

 

Ultimo aggiornamento: 11:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma