In forma come le star? Da Cindy Crawford a Eva Longoria, ecco tutte le routine fitness più gettonate

Lunedì 17 Giugno 2019 di Mariacristina Righi

Nel momento hot della prova costume è necessario avere un programma che garantisca il massimo rendimento nel minor tempo possibile. Le routine fitness dai risultati visibili sono quelle delle star: dalla boxe di Cara Delevingne al pilates di Nicole Kidman ecco come si tengono in forma le vip. 

Karlie Kloss
La top che ha oltre otto milioni di folower su Instagram non nasconde i suoi programmi beauty e forma fisica.
«Sono un’ex danzatrice, quindi ho davvero la necessità di allenarmi 4 o 5 volte alla settimana. Quando posso corro lungo l’Hudson, ma frequento regolarmente anche le lezioni dello Studio ModelFit (https://modelfit.com che ha anche un programma in streaming) newyorkese. Trovo molto efficaci anche le sedute di SoulCycle, una variante dello spinning che coinvolge corpo e mente».
 

 

Eva Longoria
Piccola (non arriva ai 160 cm) ma ben proporzionata, l’ex Desperate Housewife, di recente vista sul red carpet a Cannes (testimonial L’Oréal Paris)è un’ex insegnante di aerobica con un diploma di fisioterapista. Logico quindi aspettarsi da lei una routine fitness intensa e personalizzata. Eva infatti si allena con un personal trainer 3 volte alla settimana per un’ora, ha una palestra in casa e quando viaggia porta con sé uno dei suoi programmi fitness più efficaci: il P90X (acquistabile su www.beachbody.com). Ma il suo programma facilmente copiabile in tutte le palestre italiane, prevede soprattutto lo spinning seguito da squat (25-30 ripetizioni).

Gwyneth Paltrow
Snella e tonica, la star incarna lo stile della Manhattan girl. Gwyneth da sempre condivide le sue scelte con le fan del suo blog goop, dal look al beauty, dal cibo al fitness ed è possibile scegliere quello che si ritiene più adatto alle proprie esigenze. Il programma che Tracy Anderson ha studiato per rimettere in forma Gwyneth dopo le gravidanze è quello che lei ritiene ideale per chi voglia migliorare la silhouette. Un allenamento di sei giorni su sette. Un programma intensivo con un’azione combinata di cardiofitness e lavoro muscolare. Tracy garantisce che i risultati si vedono già dopo la decima seduta. La sua lezione tipo inizia sempre con lo stretching e prevede poi 60 minuti di attività aerobica seguita da 20 minuti sulle macchine per far lavorare i muscoli con serie di almeno cinquanta ripetizioni. Gli esercizi però vanno cambiati spesso, perché i muscoli hanno una grande capacità di adattamento e si abituano facilmente alla routine. Si può potenziare il lavoro muscolare aggiungendo dei piccoli pesi a braccia e gambe. Gwyneth per esempio lavorava con pesi di 1,5 kg).

Cara Delevingne
Per la It girl dai mille volti e trasformazioni, l’importante è manenere il corpo in movimento. Nella sua routine fitness ci sono la corsa e la danza, ma anche le variazioni sul tema boxe. Tra queste Powerstrike prevede i colpi fondamentali della boxe accompagnati da kicking (calci). Samurai Sword Training è impostato sulle arti marziali con l'uso di un attrezzo in legno simile a una spada per eseguire tecniche che derivano da aikido e kendo abbinate alla musica. Impact è un workout di kick boxing che utilizza i colpi della boxe e le tecniche del kicking con particolari sacchi da allenamento come bersaglio. Tutti questi sistemi di allenamento e autodifesa, uniscono musica, fitness e arti marziali con l’obiettivo di ricercare in se stessi la volontà di miglioramento e di equilibrio. Sono tutte attività aerobiche (quindi fanno bruciare calorie) ma soprattutto molto liberatorie. Grazie a calci, pugni, gomitate e ginocchiate permettono di eliminare anche stress e tensioni.

Mariacarla Boscono
La top di origine italiana confessa di non praticare molto sport.
«Ho studiato danza classica ma sono statta obbligata a smettere per via dell’altezza. Gioco a polo con mio fratello e ho la fortuna di avere una piscina dove vivo a New York così quando posso faccio una serie di vasche. In più ho scoperto il bikram yoga, molto duro, ma ottimo per l’allungamento dei muscoli».

Il bikram yoga si compone di 26 asana (posizioni) che vengono ripetute per poter allungare e rilassare tutta la muscolatura. Si pratica per 90 minuti in ambienti a 37 gradi. Ci sono due componenti in questo tipo di yoga: l’esercizio e il calore. Con l'esercizio, e quindi con l’allungamento, si rallenta l’irrigidimento graduale e il deterioramento delle articolazioni. Il calore inoltre aumenta la circolazione e fa lavorare il cuore. Le 26 posizioni (asana) del bikram yoga sono studiate appositamente per allungare, riscaldare e rafforzare muscoli e legamenti contestualmente a una benefica stimolazione del sistema cardiovascolare. La sua pratica costante permette di acquisire una migliore postura e un miglior equilibrio, ridurre mal di schiena ed emicranie grazie alla maggiore flessibilità della colonna vertebrale, rinforzare il sistema immunitario, migliorare la respirazione, riposare meglio durante la notte, acquistare il peso ideale oltre che di conseguire un senso generale di benessere e di serenità interiore.

Cindy Crawford
Ha attraversato decenni e gravidanze con lo stesso peso e la stessa forma fisica. Nella sua routine fitness ci sono una seduta di power yoga e tre allenamenti alla settimana in palestra che si possono facilmente copiare. In palestra il programma di Cindy prevede una sessione di 12 minuti di stetching e addominali, seguita da una di 20 minuti sul tapis roulant. Altri 40 minuti sono riservati a un workout più intenso agli attrezzi con esercizi per le gambe e il seno, i glutei e gli addominali. Il Power Yoga è la versione più occidentale e prima del boom di ashtanga e bikram era senz'altro il più praticato negli USA. Molto dinamico, punta su forza e rassodamento muscolare con un lavoro aerobico (le posizioni vengono eseguite una di seguito all'altra e in sequenza rapida). Una disciplina per chi parte con l'idea di muoversi. I benefici del Power Yoga non si riflettono su un singolo gruppo muscolare, ma su tutti globalmente. Un vero e proprio allenamento per i muscoli e per la mobilità articolare. Riattiva la circolazione sanguigna periferica e rieduca alla respirazione diaframmatica (la cosiddetta respirazione con la pancia). Poi migliora la percezione del corpo nello spazio, l'equilibrio, la coordinazione dei movimenti e la postura, donando armonia alla figura e al portamento. 
Aumenta la capacità di ascolto di sé e la capacità di concentrazione.

Christy Turlington
L’ex top model è diventata una portavoce dello yoga. In effetti negli ultimi dieci anni Christy ha inserito quasi esclusivamente lo yoga nella sua routine fitness praticandolo dalle 3 alle 5 volte alla settimana. Tra tutte le variazioni sul tema yoga ha scelto lo Iyengar, una tecnica particolarmente adatta anche alle donne in gravidanza. Lo Iyengar Yoga è una tecnica particolarmente adatta per le donne in gravidanza. Questo metodo prende il nome dal maestro indiano che l'ha messo a punto, BKS Iyengar. L'enfasi è sull'allungamento, la simmetria, la cura del dettaglio per migliorare la circolazione, sciogliere le articolazioni, tonificare e rinforzare la muscolatura e gli organi interni, raggiungendo uno stato di benessere e di armonia in cui mente e corpo sono rigenerati e rilassati. Questa tecnica rivolge molta attenzione ai bisogni individuali e alle condizioni fisiche e prevede degli strumenti (come cuscini e blocchi) per mantenere posizioni corrette. In Francia e negli USA le classi di yoga dedicate alle donne in gravidanza (e con speciali corsi successivi al parto) sono sempre più affollate perché il risultato è decisamente migliore rispetto ai tradizionali corsi di preparazione al parto. L'approccio dello yoga è senz'altro più globale. Chi lo pratica da tempo impara a conoscere meglio il proprio corpo, a controllare la respirazione e a trovare le posture più corrette. Inoltre lo yoga in gravidanza aiuta a combattere i dolori al basso ventre, alla schiena, il senso di pesantezza alle gambe, migliora la circolazione e la digestione.

Halle Berry
Se ha interpretato anche la parte di una Bond girl i motivo ci sono e si vedono. Halle ha già compiuto 50 anni ma mantiene il suo corpo da bomba sexy grazie a un’igiene di vita decisamente hollywoodiana. Ha seguito per molti anni il programma 5-Factor Fitness messo a punto dalla coach delle star Harley Pasternak che prevede 25 minuti d’esercizio intenso con 10 minuti di cardiofitness 5 volte alla settimana. Facile da copiare, il sistema prevede una fase di riscaldamento (10 minuti di cardiofitness su tapis roulant, cyclette o step), un workout per la parte alta del corpo con pesi leggeri seguito dallo stesso workoout per gambe e glutei. La fase finale punta sulla postura per raggiungere equilibrio e stabilità. Ora il uo guru è Peter Lee Thomas e grazie a lui ha lanciato Fitness Friday, appuntamento settimanale (su Facebok e Instagram) con programmi veloci ed efficaci.

Renée Zellwegger
L’attrice è riuscita a passare dal corpo da ballerina di musical di Chicago alla goffa e grassa Bridget Jones e viceversa grazie a diete ferree e un programma fitness su misura, creato dalla coach Tracy Effinger, che combina yoga, danza, ginnastica e Pilates. Ma nella vita quotidiana Renée è una grande fan dell’altro coté del fitness ipertecnologico, cioè della semplicità del Fitwalking, attività aerobica per eccellenza. Negli Usa oggi una persona su quattro pratica il Fitwalking, cioè cammina veloce. Il grande successo anche nel nostro paese di questa attività sportiva è senz’altro il suo facile accesso e i risultati in tempi relativamente brevi quanto a benessere e rendimento fisico. Il Fitwalking riunisce diversi aspetti che in generale vengono collegati al wellness: attività fisica, riduzione dello stress, contatto con la natura. Con la tecnica giusta lavora l’85% della muscolatura. Si bruciano calorie e si allenano forza, agilità e coordinazione.

Nicole Kidman
Alta e con un portamento regale, l’attrice australiana segue con costanza un programma quotidiano di Pilates. Il metodo Pilates è una disciplina basata su sei principi cardine: respirazione, precisione, concentrazione, controllo, baricentro e fluidità in cui corpo e mente sono saldamente intrecciati alla conquista del perfetto equilibrio psico-fisico. Grazie ai duecento esercizi a corpo libero o con attrezzi previsti da questa ginnastica, si ottiene in breve tempo una forma fisica armoniosa, che libera e potenzia la mente, per acquisire una percezione di sé profonda e migliorare la qualità della propria vita. E’ con questo metodo che molte altre star hollywoodiane hanno modellato i loro corpi statuari ed è stato creato dal tedesco Joseph Hubertus Pilates su se stesso, inizialmente per migliorare il suo stato fisico. Poi Joseph Hubertus Pilates nel 1926 è emigrato a New York e ha fondato uno studio con sua moglie Clara, insegnando gli esercizi ai danzatori, da Martha Graham a George Balanchine ma anche ad attori e atleti.

Ultimo aggiornamento: 13:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma