Coachella 2022, cosa andrà di moda? Dalle stampe psichedeliche alle frange, gli hippie sono tornati

Coachella 2022, cosa andrà di moda? Dalle stampe psichedeliche alle frange, gli hippie sono tornati
di Silvia Cutuli
4 Minuti di Lettura
Venerdì 15 Aprile 2022, 11:54 - Ultimo aggiornamento: 12:02

Alzate il volume, il Coachella Valley Music and Arts Festival sta per cominciare: da oggi a domenica e nel prossimo weekend il festival statunitense più amato dalla moda, torna all'Empire Polo Club di Indio in California. Una festa open air attesa e seguitissima anche via social, con i super ospiti musicali - Harry Styles, Billie Eilish, Doja Cat e i Maneskin tra gli altri che si contendono la scena con like e look dal forte appeal anni Settanta. Tant'è che il Coachella style nato sotto al palco, è divenuto uno stile esteticamente ben definito dalla testa ai piedi. Il riferimento è al mood di Woodstock del 1969, fatto di jeans, shorts, maxi abiti gipsy, cascate di frange e top all'uncinetto. Mai senza un cappello da cowboy e occhiali scuri possibilmente a cuore.

Coachella 2022, i Maneskin sul palco e Chiara Ferragni "scalda" l'esercito glamour


STAMPE PSICHEDELICHE


Un'occasione da non mancare il Coachella, in presenza o in streaming, per calarsi nei panni, se non propriamente nell'animo, dei figli dei fiori. Ci pensano le passerelle della primavera-estate 2022 a intercettare le tendenze, dal crochet alle frange ai look peace&love con stampe psichedeliche e a portarli sulle strade delle nostre città. «Volevo che la mia collezione fosse una celebrazione della positività, dell'energia e dell'ottimismo», ha detto Veronica Etro presentando la sfilata donna In Full Bloom. Nella collezione si riscopre il fascino del crochet dal tocco hippy, intrecci multicolor danno forma a piccoli top da indossare con pantaloni patchwork e gonne fluide, conditi dal gusto etno-chic della casa di moda.
La maglieria si conferma per la stagione calda un abbraccio rassicurante da Amotea, dove nella collezione resort spuntano abiti in maglia morbidi e colorati in degradé, segno dell'artigianalità cucita a doppio filo con la sperimentazione di nuove fibre sostenibili. «Tra i look in stile bohémien e hippie-chic la donna Amotea al Coachella potrebbe indossare gli abiti lunghi con le balze colorati - dichiara la designer Diletta Amodei - le maxi gonne ricamate con i top che lasciano la pancia scoperta, le fantasie a fiori o gli abiti in knitwear con le frange».

 


SPACCHI PROFONDI


E se la temperatura sale? Il crop top val bene un bikini come suggerisce Calzedonia che lo tinge di sfumature arcobaleno; mentre la camicia over in eco-camoscio di Manila Grace diventa all'occorrenza mini abito danzante al ritmo delle sottili frange applicate. Frange dal sapore tex mex quelle che da Luisa Spagnoli ondeggiano libere, lunghissime, da borse e gonne aperte da spacchi profondi. In testa un cappello da cowboy ma di rafia intrecciata, nell'aria voglia di libertà e spirito d'avventura, sognando terre lontane.
Viaggio che è al centro dello stile firmato Alanui. Riecheggiano rimandi folk e hippie insieme a ideali di armonia, libertà e anticonformismo sull'isola felice del marchio fondato da Nicolò e Carlotta Oddi. Si intitola infatti Alanui Island la campagna pubblicitaria di stagione affidata all'obiettivo di Giampaolo Sgura, dove l'isola diventa un ideale buen retiro dove indossare l'iconico cardigan oversize. Realizzato senza bottoni e in fantasie multicolor nei caratteristici motivi jacquard e patchwork, si mette nella valigia destinazione Coachella.


PALM SPRINGS


«L'intera collezione primavera-estate di Alanui è dedicata a un concetto positivo di comunità, di persone in armonia tra di loro e con l'ambiente - spiega il direttore creativo Carlotta Oddi - una sensazione simile a quella che si prova a un festival musicale. Per il Coachella, sceglierei i capi in crochet con le mattonelle multicolor e i cardigan con i jacquard di palme del panorama di Palm Springs, a pochi passi dagli stage del festival».

© RIPRODUZIONE RISERVATA