Beyoncé "regina" di Vogue rivela: «In gravidanza pesavo 100 chili. Ho ancora la pancia ma va bene così»

Martedì 7 Agosto 2018

«Durante l'ultima gravidanza sono arrivata a quasi 100 chili. Sono dovuta rimanere un mese a letto e mi hanno fatto un cesareo d'urgenza». A parlare è Beyoncé, regina (oltre che del pop) della famosa "September" issue di Vogue. La cantante, immortalata da Tyler Mitchell, fotografo afro americano che lei stessa ha voluto per gli scatti (e che è diventato il primo di colore a firmare una copertina del magazine), torna a parlare di se stessa in un'intervista a tutto campo che affronta gli ultimi anni della sua vita, il rapporto con il marito Jay Z dopo il tradimento, ma anche l'accettazione del proprio corpo dopo la gravidanza.

Beyoncé chiede di girare un video nel Colosseo: si tratta su data e prezzo

«Ad oggi le mie braccia, spalle, seno e cosce sono più tonde di prima. Ho un po' di pancetta da mamma, ma non ho fretta di sbarazzarmene, penso che sia questa vita vissuta - spiega Queen B. - Quando sarò pronta ad avere la tartaruga, lavorerò finchè riuscirò ad ottenerla. Ma ora come ora mi sento di essere dove dovrei essere». 
 


Copricapo floreale, pochissimo trucco e volants firmati Gucci, Beyoncé è una persona oggi totalmente diversa da quella che, fasciata in outfit mimetici, cantava "Survivor" insieme alle Destiny's Child. «Guardo la persona che ero a 20 anni e vedo una ragazza preoccupata di piacere a tutti. Ora mi sento molto più bella, molto più sexy e molto più interessante». 
 

Per le sue due figlie, Blue e Rumi, vorrebbe che potessero «vedersi amministratrici delegate, boss, e che sappiano che possono scrivere il copione delle loro vite, dire quello che pensano e non preoccuparsi di stare in una determinata categoria. Potranno esplorare ogni religione, innamorarsi di ogni etnia e amare chi vogliono amare». 
 

Ultimo aggiornamento: 20:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA