Sequestrata e violentata dall'ex: con le botte era costretta a mangiare fango

Venerdì 20 Dicembre 2019
Sequestra e violenta la ex, con le botte la costringeva a mangiare fango: arrestato
La costringeva con le botte a strisciare per terra e mangiare del fango per umiliarla. Poi l'ha minacciata con il coltello, ha sequestrata e stuprata. Un uomo di 37 anni di Pachino, nel siracusano, è stato arrestato e posto ai domiciliari per le violenze nei onfronti dell'ex compagna: le accuse sono sequestro di persona, violenza sessuale, lesioni personali aggravate, minacce e percosse.
Le indagini hanno consentito di accertare i gravi e violenti comportamenti ai danni della vittima 48enne. L'arrestato ha, in più occasioni, per motivi banali e per gelosia, aggredito la donna, picchiandola con estrema violenza e costringendola con le botte a strisciare per terra o mangiare del fango. Una escalation di brutalità fino a quando ha portato con sè la donna in auto in un fondo agricolo: qui ha afferrato un coltello, l'ha minacciata e stuprata.
© RIPRODUZIONE RISERVATA