Negli studi legali italiani una donna su tre ha subito molestie sessuali una su due atti di bullismo

Lunedì 10 Febbraio 2020
Negli studi legali italiani una donna su tre ha subito molestie sessuali una su due atti di bullismo

Negli studi di avvocati in Italia - e più in generale negli ambienti legali - una donna su tre ha subito molestie sessuali e una donna su due atti di bullismo. Poche le denunce, nel 57% dei casi gli episodi di bullismo non sono stati denunciati, e la percentuale sale al 75% per i casi di molestie sessuali. Vittime, anche se in percentuali minori anche gli uomini. Il risultato è che il 65% dei praticanti maltrattati ha deciso di lasciare il posto di lavoro o ci ha pensato.

Arrestato lo chef molestatore terrore delle studentesse dell'università: così adescava le vittime

Quanto mai ostili gli ambienti di lavoro nel settore legale. É il quadro che emerge dalla relazione “Anche noi? Bullismo e molestie sessuali nella professione legale” presentata oggi in occasione di un seminario presso il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Roma. L'incontro è la 30a tappa della campagna globale dell’International Bar Association (Iba, l’Associazione Forense Internazionale). Agli eventi  in sei continenti hanno partecipato oltre cento studi legali, ordini di avvocati e organizzazioni internazionali.

Le donne al potere subiscono più molestie sessuali delle dipendenti

«É deplorevole che nella nostra professione, basata sui più alti standard etici, dilaghino comportamenti negativi sul posto di lavoro. Gli ordini, le associazioni di avvocati e gli studi legali devono dare l’esempio e denunciare i comportamenti inaccettabili. L’IBA sta facendo il possibile per garantire che la lotta contro il bullismo e le molestie sessuali diventi una priorità. Dobbiamo imprimere un cambiamento positivo»,  sostiene il Presidente dell’Iba Horacio Bernardes Neto, partner dello studio legale Motta Fernandes Advogados di São Paulo, Brasile.  

Donne, la parità è lontana: a 25 anni dalla Conferenza di Pechino diseguaglianze in aumento

Si tratta del più grande sondaggio condotto dall'Iba sul bullismo e le molestie sessuali che ha coinvolto circa 7.000 professionisti del settore legale provenienti da 135 paesi. Ecco la situazione in Italia: il 36% delle intervistate e il 23% degli intervistati hanno subito atti di bullismo. Il 31% delle intervistate e il 3% degli intervistati hanno subito molestie sessuali. Il 59% delle vittime di bullismo e il 68% delle vittime di molestie sessuali non avevano mai denunciato l’accaduto Solo il 27% ha dichiarato che sul posto di lavoro vengono attuate politiche per gestire il bullismo e le molestie Solo il 13% ha dichiarato che sul posto di lavoro vengono organizzati corsi di formazione ad hoc. 

Maxi risarcimento di Uber a tutte le sue dipendenti vittime di molestie, storica decisione negli Usa

«Questi tipi di comportamenti sono insidiosi e devono essere combattuti», ha affermato Mark Ellis, direttore esecutivo dell’Iba. «La professione legale è stata chiamata regolarmente a offrire consulenza ad altri settori sul problema del bullismo e delle molestie sessuali. Tuttavia, la nostra capacità di imprimere un reale cambiamento risulta compromessa, se siamo i primi a non avere la coscienza a posto. L’Iba promuoverà una collaborazione intersettoriale per garantire che queste questioni sociali vengano affrontate».

© RIPRODUZIONE RISERVATA