DONNE

Pakistan, allarme della Chiesa sulla "vendita di donne cristiane"

Giovedì 16 Maggio 2019
Un'immagine di Lahore, in Pakistan
«Donne pakistane sposano uomini cinesi convinte di un beneficio, ma queste giovani donne e le loro famiglie non sono affatto consapevoli di poter essere ingannate e intrappolate in matrimoni fraudolenti. Facciamo appello al governo del Pakistan affinché intraprenda un'azione seria contro i colpevoli di questo moderno traffico di esseri umani»: è l'appello lanciato dal vescovo Samson Shukardin, presidente della Commissione episcopale per la vita e la famiglia in Pakistan. Lo riferisce Fides, l'Agenzia di Propaganda Fide. Il vescovo, che guida la diocesi di Hyderabad, afferma: «Urge rendere le persone consapevoli di questo fenomeno: uffici matrimoniali non registrati e falsi Pastori cristiani, autoproclamatisi tali, sono coinvolti in questo traffico illecito». Secondo le denunce dell'attivista per i diritti umani Saleem Iqbal a partire da novembre 2017 ci sono stati oltre 700 matrimoni tra ragazze cristiane pakistane e uomini cinesi. Parlando con Fides, Saleem Iqbal ha raccontato: «Dopo il matrimonio queste ragazze sono portate in Cina, dove sono spesso maltrattate o vendute come schiave sessuali, se non per il traffico di organi». © RIPRODUZIONE RISERVATA