DONNE

Femminicidio, la legge per gli orfani non è ancora operativa

Domenica 2 Giugno 2019

«Aspettiamo ancora i decreti attuativi della legge che tutela gli orfani dei femmicidi». A denunciarlo il senatore Pietro Grasso (Leu) che su Facebook afferma: «Quando c'è violenza non c'è amore. Sembra assurdo, ma c'è bisogno di ricordarlo ogni volta. Oggi lo abbiamo fatto al Festival della psicologia di Roma. Da uomo, da marito e da padre sostengo da sempre che la violenza contro le donne è un problema che parte dagli uomini e dobbiamo impegnarci per prevenire comportamenti violenti e crimini atroci. C'è una donna che ho ricordato. Un'amica per me, una studiosa preziosa per tutti: Anna Baldry. Anche grazie a lei oggi abbiamo una legge che tutela gli orfani dei femminicidi, ma di cui ancora aspettiamo i decreti attuativi. Nel suo ricordo continuiamo la stessa battaglia».

La legge per la tutela degli orfani di mamme uccise dai padri è stata approvata a febbraio e prevede modifiche al codice civile e penale. Tra le novità più importanti il diritto di poter cambiare il cognome, l'accesso all'assistenza psicologica e la sospensione della pensione di reversibilità all’omicida e ovviamente fondi per le famiglie affidatarie dei bambini. 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA