Omicidi in calo, ma due vittime su tre sono donne. Meno denunce per stalking ma più allontanamenti

Domenica 16 Agosto 2020

Gli omicidi in calo, nell'ultimo anno, ma non i femminicidi: due vittime su tre sono donne. Su 278 omicidi, il 70 per cento sono femminicidi. Il dato è contenuto nel dossier diffuso ieri dal Viminale, riferito all’ultimo anno di attività del ministero dell’Interno. Il numero degli omicidi è calato rispetto al 2019 (erano 334 ma resta alto il numero delle donne uccise. 

Turchia sotto choc, una studentessa universitaria strangolata e abbandonata nel bosco: fermato l'ex fidanzato

La Corte di giustizia europea boccia l'Italia: alle vittime di violenza va garantito un «risarcimento adeguato»

Due donne uccise in un giorno, Telefono Rosa chiede aiuto a Conte: «Bisogna fermare la violenza»

Il Viminale evidenzia anche che il 70% dei 149 omicidi commessi in ambito familiare ha avuto donne come vittime; una quota salita al 75,9% durante il lockdown. Calate dell'11,7% le denunce per stalking (13.579). Donne vittime nel 75% dei casi. Diminuiti anche gli ammonimenti del questore (1.198, -6%), mentre si è registrato un forte aumento degli allontanamenti (398, +33,6%).

 Secondo il ministero dell’Interno, sono 106 gli omicidi commessi nelle settimane del lockdown. Il 76 per cento delle vittime erano donne. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA