Ylenia Lucisano: «Nella musica comandano gli uomini, impariamo a fare squadra»

Giovedì 27 Giugno 2019 di Veronica Cursi

Ylenia Lucisano, 29 anni, cantautrice, non si pente di nulla. Soprattutto di quando a 19 anni disobbedì a suo padre per inseguire i suoi sogni.

Che successe?
«Partii dalla Calabria e cominciai a cantare nei locali di Roma e oggi mio padre è tra i musicisti del mio album Punta da un chiodo in un campo di papaveri».
 

Al concerto del Primo Maggio ha mandato un messaggio contro la violenza sulle donne, perché?
«Volevo che in un palco dove si parla tanto di diritti emergesse uno dei diritti più violati».

Proprio con altre donne, oggi, sarà al Festival Femminile plurale all'Officina Pasolini.
«Un modo per ribadire che le donne del cantautorato ci sono e fanno sentire la loro voce».

Nella musica le donne sanno fare squadra?
«È molto difficile».

Perché?
«Sono più diffidenti. Ho trovato molta più solidarietà nei grandi artisti uomini».

Un nome a caso: Francesco De Gregori.
«Mi ha dato fiducia e mi ha permesso di aprire tre suoi concerti, a lui ho dedicato questo album».

Discriminazione nel mondo della musica?
«Forse, ma spesso gli ostacoli ce li creiamo noi, per poca autostima».

Però ai vertici del mondo musicale ci sono soprattutto uomini
«È vero è spesso sono portati a privilegiare i maschi».

Con chi le piacerebbe collaborare?
«Luca Carboni, sono artisticamente innamorata di lui».

Sogni nel cassetto?
«Sanremo. Magari quest'anno mi vedrete lì».
 

Ultimo aggiornamento: 11:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA